Autore: Carmine Orlando

Sondaggi

Sondaggi politici elettorali: M5S in rialzo, Lega in calo

Sondaggi politici elettorali EMG per Agorà 14 maggio 2020: intenzioni di voto, fiducia nei leader politici e nel governo.

Nel corso della trasmissione Agorà, andata in onda su Rai 3 giovedì 15 maggio 2020, sono stati divulgati i sondaggi politici elettorali dell’istituto Emg Acqua. Per quanto concerne il trend settimanale delle intenzioni di voto, la Lega è il partito che ha registrato il maggiore calo. Crescono di qualche decimo nei consensi, il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia. Il Presidente del Consiglio è il politico che gode del più alto gradimento, mentre la maggioranza relativa degli italiani esprime un giudizio tendenzialmente negativo sul governo. Entriamo nel dettaglio erp scoprire l’opinione degli italiani durante questa Fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

Sondaggi elettorali EMG per Agorà: le intenzioni di voto

La Lega resta saldamente il primo partito italiano con il 27,3% dei consensi, anche se in calo dello 0,6% rispetto alla rilevazione della scorsa settimana. Il PD registra un lieve rialzo (+0,1%) e sale al 20,8%. Recupera 3 decimi il M5S che sale al 15,4%, non perde terreno FDI, anch’esso in crescita dello 0,3% e che si attesta al 14,2%.

Decisamente più lontano Forza Italia stimato al 6,6%, in rialzo dello 0,2%. Non si smuove dal 5,0% Italia Viva. Tutti le altre forze politiche sono al di sotto del 3,0%. Azione guadagna lo 0,1% e sale al 2,4%; stabile la Sinistra al 2,2%. Cede un decimo Europa Verde che scende al 2,0%, in lieve ascesa (+0,1%) Più Europa all’1,6%.

E’ interessante notare come la somma tra coloro che hanno intenzione di astenersi dal voto e quelli che sono ancora indecisi sul partito da scegliere nell’urna, costituiscano una percentuale decisamente alta, pari al 42,3%.

La fiducia nei leader politici

Nella classifica di gradimento degli italiani rilevata dall’istituto EMG per i sondaggi politici elettorali Agorà del 14 maggio 2020, il Premier Conte guadagna 1 punto e sale al 45%. Stabile la fiducia nella leader di Fratelli d’Italia Meloni indicata al 36%. Podio virtuale per Salvini con il 34% ma che registra una flessione dell’1%. Il segretario del Partito Democratico Zingaretti, riscuote un consenso pari al 24%, in rialzo di un punto percentuale. Resta ancorato al 21% il ministro degli affari Esteri in quota 5 Stelle Di Maio.

Cresce dell’1% il gradimento per il fondatore di Azione Calenda che si attesta al 19%. Stessa stima per il leader di Forza Italia Berlusconi, stabile questa settimana. Il leader di Cambiamo! Toti, sale al 16% (+1%). Crescono di 1 punto anche Renzi che raggiunge il 15% e Crimi del M5S che sale al 10%.

La fiducia nel governo

I sondaggi politici elettorali EMG del 14 maggio 2020, indicano che il 36% degli italiani ha fiducia nel governo. Tuttavia, solo il 5% ne ha molta, mentre il 31% si esprime con “abbastanza”. Giudizi negativi per il 45% degli elettori: il 22% afferma di avere poca fiducia nel governo, il 23% non ne ha per nulla. Il 19% si astiene dall’esprimersi.