Autore: Luca Macaluso

Salute - Alimentazione - Benessere

Le carote sono lassative? Ecco la verità

Le carote sono alimenti salutari e benefici soprattutto per la vista. Ma è vero che sono anche lassative?

Le carote sono davvero ortaggi dalle infinite proprietà salutari. Hanno un elevato patrimonio di nutrienti che le rende indispensabili nell’alimentazione. Le carote sono ricche di acqua, di fibre, di vitamina A, di betacarotene, di vitamine E, del gruppo B e PP, di sali minerali come il ferro, il calcio, il il fosforo, il potassio, il magnesio, lo zinco.

La carote hanno proprietà rimineralizzanti e tonificanti, sono depurative e rinfrescanti, fanno bene alla vista e agli occhi, combattono la cataratta e la degenerazione maculare della retina, sono ricche di antiossidanti che svolgono un ruolo protettivo sui processi degenerativi delle cellule. Mangiare carote rinforza le difese immunitarie, combatte le infezioni, contrasta l’anemia. Ma tra tutte queste proprietà le carote hanno anche spazio per l’intestino? le carote sono lassative?

TI POTREBBE INTERESSARE: Mangiare carote fa ingrassare? Ecco la verità

Le carote sono lassative?

La carota è un ottimo regolatore delle funzioni intestinali e si presta a un doppio utilizzo. A seconda delle necessità infatti, è in grado di agire sia come antidiarroico che come lassativo. La carota è quindi sì un lassativo ma può avere anche l’effetto opposto per cui si può utilizzare sia in caso di diarrea che di stipsi e anche per i bambini. La carota è consigliata nelle enterocoliti e aiuta l’espulsione dei gas intestinali.

Per i disturbi e le irritazioni intestinali, la carota è un rimedio naturale molto indicato. Il merito è della mucillagine vegetale che contiene, che ha azione emolliente. La carota va molto bene anche per curare la diarrea nei neonati. In questo caso il succo di questo ortaggio può sostituire il latte per alcuni giorni quando diluito con acqua.

TI POTREBBE INTERESSARE: Mangiare pomodori tutti i giorni: ecco cosa accade al corpo

Come mangiare le carote

Come mangiare le carote? In cucina l’ortaggio è molto conosciuto e si presta alle più svariate preparazioni. È importante però mangiare le carote condite con poco olio oppure insieme ad alimenti che contengono una percentuale di grassi: questo perché la vitamina A presente nelle carote si assimila meglio essendo liposolubile. Le carote vanno mangiate il più possibile integre, in pinzimonio e non solo grattugiate: il betacarotene si ossida facilmente all’aria e questo impedisce la sua trasformazione nella vitamina A.

Il modo migliore per mangiare le carote è quello di gustarle crude, da sole o accompagnata ad altre verdure: sono più digeribili e conservano tutti i loro nutrienti, cosa che non avviene quando sono cotte. Mangiare carote è indicato anche per i bambini molto piccoli, che possono consumarle sotto forma di purea o nelle pappe.

Con le carote possiamo preparare insalate, contorni, zuppe di verdure. Le carote possono inoltre essere cotte al vapore, al forno o stufate per realizzare contorni a secondi di carne. Le carote si possono anche bere: ottimo e salutare è anche il succo di carota, uno dei centrifugati di verdura più apprezzati.