Autore: Luca Macaluso

Alimentazione - Benessere

20
Mar

La cannella abbassa la glicemia? La risposta della medicina

Che fa la cannella nel nostro organismo per quanto riguarda la glicemia? Ecco cosa succede.

La cannella è una spezia dalle proprietà afrodisiache, molto utilizzata in cucina e molto conosciuta anche per usi farmaceutici. Alla cannella per esempio vengono riconosciute importanti siti di rimedio naturale contro raffreddore, fame nervosa e dolori mestruali.

Proprietà e benefici della cannella

Le proprietà terapeutiche della cannella sono una cosa che si conosce fin dall’antichità. Parliamo di una spezia che è un antiossidante naturale. Inoltre la cannella stimola la circolazione sanguigna e contribuisce a combattere il colesterolo. Della cannella si riconosce anche una discreta funzione digestiva oltre che importanti doti antisettiche e antibatteriche. La cosa più importante che fa la cannella è quella relativa al diabete.

Per chi è affetto da diabete, la cannella ha un effetto simile all’insulina. La cannella riesce a rallentare lo svuotamento gastrico ed anche a ridurre l’aumento di glucosio nel sangue, molto frequente dopo i pasti. In pratica, la cannella riesce a tenere sotto controllo glicemia e diabete.

TI POTREBBE INTERESSARE: Si può mangiare robiola a dieta? La risposta del nutrizionista

Altra proprietà della cannella

La cannella stimola il sistema immunitario e sembra abbia effetti positivi contro il raffreddore, l’influenza, la diarrea, la flatulenza e la dispepsia. La cannella ha funzioni antimicrobiche e astringenti. Inoltre sembra essere perfetta per le diete. Infatti agendo sul sistema nervoso, riesce a contrastare quella che viene chiamata fame nervosa.

Ecco perché molti dietologi assegnano la cannella come condimento per persone a dieta dimagrante. Dietologi abbiamo detto, cioè dottori specialisti in alimenti e salute, e questo sottolinea il fatto che è sempre meglio chiedere il parere ad un medico prima di arrivare a cibarsi di qualsiasi cosa, in modo tale che si possa decidere insieme al medico cosa va bene e cosa no.

TI POTREBBE INTERESSARE: Glicemia bassa, ecco i campanelli di allarme da non sottovalutare

La cannella ed il diabete

Tornando all’argomento dell’articolo, la cannella, come dicevamo, è indicata anche per chi soffre di diabete. Una ricerca ha confermato che basta anche un mezzo cucchiaino da caffè di cannella, consumato ogni giorno, per ridurre in modo netto il livello di zuccheri nel sangue. E questo è un evidente beneficio per chi soffre di diabete e deve controllare quotidianamente i livelli di glicemia nel sangue.

Questa quantità di spezia ha effetti benefici anche su chi non è affetto da diabete, ma ha livelli di glicemia sballati e magari nemmeno lo sa. Ecco perché molti medici consigliano quel mezzo cucchiaino di cannella al giorno. Ma perché la cannella fa così bene a livello di glicemia? L’ingrediente attivo nella cannella (MHCP) ha lo stesso effetto dell’insulina. In pratica, la cannella lavora insieme all’ormone delle cellule che serve per bruciare il glucosio nel sangue.

TI POTREBBE INTERESSARE: Mangiare fagioli poco cotti, ecco cosa succede al nostro corpo

La cannella collaborando con questo ormone, riesce a facilitare il processo di metabolizzazione del glucosio da parte di un organismo, proprio come fa l’insulina. Quindi, aggiungere quel mezzo cucchiaino di cannella, magari in diverse preparazioni culinarie durante la giornata, può essere molto importante per abbassare il livello di glicemia nel sangue.