Autore: Leonardo Gaspa

Voucher - Legge di Bilancio

18
Nov

Incentivo acquisto tv 2019: importo, requisiti e come fare domanda

A dicembre arriva un incentivo per l’acquisto della tv, rivolto solo ad alcuni individui. Ecco qual è l’importo dell’incentivo tv 2019, quali sono i requisiti e come fare domanda per ottenerlo.

A dicembre 2019 arriva un incentivo per l’acquisto di tv e decoder digitali, volto a sostenere le famiglie nell’acquisto di una nuova tv o di un nuovo decoder, necessari per adeguarsi al prossimo aggiornamento della rete.
L’incentivo acquisto tv 2019 avrà un importo fisso e per ottenerlo sarà necessario possedere determinati requisti. Ecco come fare domanda.

Incentivo acquisto tv 2019: importo e come fare domanda

L’importo dell’incentivo è di 50€, per fare domanda e ottenere il bonus 2019 bisogna consegnare al venditore un autocertificazione, tramite il modello di dichiarazione sostitutiva di certificazione. È necessario certificare al’interno di questo modulo che il proprio reddito ISEE sia coerente con i requisiti per ottenere il bonus. Il modello di questo documento è disponibile al seguente link.
L’incentivo verrà applicato direttamente al momento dell’acquisto del nuovo decoder o della nuova tv e ammonta a 50 euro per nucleo familiare.

Incentivo acquisto tv 2019: requisiti

L’incentivo acquisto tv 2019 è riservato ad una specifica categoria di cittadini che possiedono i seguenti requisiti:

  • Residenza in Italia
  • Possedere un ISEE familiare inferiore a 10.632,94 o 21.265,87€ , redditi che corrispondo alla fascia I e alla II dell’ISEE.

Rottamazione tv: a cosa serve l’incentivo acquisto tv 2019

L’ incentivo acquisto tv 2019 è stato imposto in quanto è previsto una rottamazione dei televisori di vecchia generazione. Si imporrà infatti entro il 1 luglio 2022 un nuovo sistema di trasmissione del segnale del digitale terrestre; dall’attuale tecnologia DVB T-1 si attuerà un upgrade passando al DVB T-2. Questo significa che tutte le tv che dispongono del sistema DVB T-1 dovranno essere sostituite con un altro modello con la versione DVB T-2; in alternativa è possibile comprare un decoder che possieda questo sistema e integrarlo al modello che si possiede.

L’aggiornamento è motivato dal fatto che le frequenze trasmesse dalle tv devono essere adattate alla nuova rete 5G. Chi ha acquistato il proprio televisore a partire dal gennaio 2017 non dovrà effettuare l’aggiornamento in quanto dopo questa data tutti i rivenditori sono stati obbligati dalla legge a proporre dispositivi che disponevano già del sistema DVB T-2. Per controllare se il vostro modello è in regola bisogna verificare se è presente bollino Platinum DVB-T2 HEVC, nella confezione originale oppure sullo schermo della tv.

L’aggiornamento delle tv inizierà dal 1 settembre 2021 in alcune regioni specifiche per poi concludersi nel giugno 2022. Ecco il calendario completo:

  • Dall’ 1 settembre 2021 AL 31 dicembre 2021:Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne la provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano; Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza
  • Dal 1 gennaio 2022 al 31 marzo 2022:Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Sardegna
  • Dal 1 aprile 2022 al 20 giugno 2022: Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata; Abruzzo, Molise, Marche.