Autore: Marco Della Corte

28
Apr

Gabriel: l’orrido gesto del padre dopo la sua morte

Anna, compagna di Nicola Feroleto (48 anni), padre del piccolo Gabriel (2), ha dichiarato che l’uomo non si è mai dimostrato violento nei suoi confronti. Tuttavia, la donna ha reso noto un particolare inquietante: ’Il giovedì sera, il giorno dopo la morte di suo figlio, ha aperto una bottiglia di spumante’ (Fonte: Leggilo.org). Un comportamento inaudito che la donna non riesce a comprendere. La compagna di Feroleto ha dichiarato che d’ora in poi rifiuterà di avere qualsiasi rapporto con quest’ultimo: ’Non si deve più avvicinare a questa casa, ho chiuso con lui’ (Fonte: Leggilo.org).

Gabriel: la confessione dell’omicidio

A confessare l’omicidio del piccolo Gabriel è stata la madre Donatella Di Bona (29 anni) la quale aveva dichiarato che il piccolo era stato ucciso ’perché urlava troppo’. Tuttavia, la versione della donna è cambiata varie volte, dando in seguito la colpa all’amante e padre del bimbo ed alla fine rimangiandosi tutto, addossandosi di nuovo tutta la responsabilità per l’assassinio del figlioletto. Donatella Di Bona e Nicola Feroleto hanno tentato di costruirsi un alibi valido, cercando di coinvolgere anche la compagna di Nicola, Anna. Questa tuttavia ha provato a smentirlo, raccontando la verità sugli spostamenti dell’uomo.

Un atto disumano

Quella del piccolo Gabriel è stato un omicidio aberrante, in quanto avvenuto su un bambino indifeso di pochi anni. Pare che il piccolo avesse disturbato i genitori che si erano appartati per scambiarsi effusioni. Sembra che la madre, disturbata dal pianto del piccolo, abbia perso il senno avventandosi sulla creaturina. La 29enne ha dichiarato: ’Non abbiamo fatto nulla perché il bambino piangeva. E lui (Nicola nda) gli ha dato due schiaffi’ (Fonte: Leggilo.org).

Le ipotesi del gip

Secondo il parere del gip Salvatore Scalera, anche il Feroleto sarebbe stato infastidito dall’impossibilità di avere un ulteriore rapporto sessuale con la Di Bona. Pare infatti che i due si fossero uniti già in precedenza, ma non avessero alcuna intenzione di fermarsi. Unica colpa di Gabriel sarebbe stata quella di aver disturbato i suoi genitori durante l’ennesimo amplesso.