Autore: Stefano Calicchio

Crisi economica - Coronavirus

Coronavirus, l’allarme dei commercialisti: durante il lockdown un crollo del Pil fino al 70%

Dalle elaborazioni ad opera del Consiglio Nazionale dei Commercialisti emergono dati preoccupanti sulle conseguenze economiche del lockdown dovute a Covid-19 e alla conseguente emergenza sanitaria.

Emergono dati preoccupanti dalle ultime elaborazioni effettuate ad opera del Consiglio Nazionale dei Commercialisti. La categoria ha infatti effettuato delle stime sull’impatto che la chiusura generalizzata di tutte le attività considerate come non essenziali potrebbe avere rispetto al prodotto interno lordo.

In particolare, lo scenario che si prospetta vede un crollo del PIL durante la fase di blocco nell’ordine del 60% o 70% rispetto a quanto non avviene in via ordinaria. La stima prende in considerazione il fatto che numerose attività economiche hanno subito una chiusura totale, oppure una fortissima limitazione nel periodo preso in considerazione.

TI POTREBBE INTERESSARE: Buoni spesa per 400 milioni in tagli da 25 euro per l’emergenza Coronavirus: ecco come funzioneranno

L’impatto sul Pil: ogni mese di chiusura costa fino a 100 miliardi di euro

Stante la situazione appena evidenziata, se si traducono le percentuali appena esposte in numeri emerge che ogni mese di chiusura può arrivare a costare tra gli 85 ed i 100 miliardi di euro.

Cifre che “fanno tremare i polsi”, come indicano il Presidente del Consiglio Nazionale Massimo Miani, il quale evidenza che “servono provvedimenti che partano dalla consapevolezza di questi numeri e che siano connotati da un coraggio e una capacità di visione di quello che sarà lo scenario economico nei 12 - 18 mesi di convalescenza dell’economia”.

Secondo il rappresentante di categoria, “il punto non è dunque di varare uno, due o tre decreti da 25 miliardi”, ma piuttosto di avviare una strategia in grado di assicurare liquidità e quindi far ripartire i consumi delle famiglie e la filiera dei pagamenti tra gli operatori economici.

TI POTREBBE INTERESSARE: Boris Johnson positivo al test del Coronavirus: il Premier è in isolamento, negoziati Brexit in stallo