Autore: Stefano Calicchio

Crisi economica - Coronavirus

24
Mar

Coronavirus e sospensione mutuo: ecco come funziona e cosa fare per ottenerla

Tra le agevolazioni previste dal governo per sostenere l’economia e combattere gli effetti recessivi dati dal Coronavirus c’è anche la possibilità di sospendere le rate del mutuo. Scopriamo i perimetri di validità della misura.

La grave crisi recessiva dovuta al diffondersi del Coronavirus ed al blocco di tutte le attività produttive rischia di mettere in difficoltà tantissimi lavoratori dipendenti e autonomi, che si trovano a dover far fronte alle prossime scadenze con un reddito fortemente ridotto quando non azzerato. All’interno di tale quadro prendono forma le misure previste dal governo finalizzate alla sospensione dei mugui per le famiglie e per i lavoratori, oltre che per le attività produttive.

Tra i destinatari non vi sono infatti solo i dipendenti, ma anche gli autonomi ed i liberi professionisti, che rischiano di essere particolarmente colpiti dal blocco di ogni attività. Oltre a ciò, l’esecutivo ha previsto anche un sostegno specifico per le imprese attraverso il ricorso al fondo di garanzia, mentre altre agevolazioni sono state studiate per sostenere il microcredito.

Sospensione mutuo prima casa: quali sono le condizioni da rispettare per poter attivare la misura

Rispetto al pagamento delle rate di mutuo per le famiglie che hanno intestato un prestito finalizzato all’acquisto della prima casa, le recenti disposizioni del governo prevedono la possibilità di sospendere il pagamento delle rate fino a 18 mesi, ma solo nel caso in cui si verifichino specifiche condizioni.

Tra queste troviamo la cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato o a tempo determinato, oppure parasubordinato o di rappresentanza commerciale / agenzia. È possibile presentare domanda anche per morte o per grave handicap o invalidità civile (con riconoscimento uguale o superiore all’80%).

I vincoli economici prevedono inoltre che il valore dell’immobile non superi i 250mila euro. Il mutuo deve inoltre avere alle proprie spalle almeno un anno di ammortamento al momento della presentazione della domanda.

La sospensione del mutuo per i lavoratori autonomi e per i liberi professionisti

Anche i lavoratori autonomi ed i liberi professionisti possono vedersi sospendere il mutuo destinato all’acquisto della prima casa. In questo caso occorre autocertificare un calo del proprio fatturato superiore al 33% nel trimestre precedente.

Il calo di fatturato deve ovviamente essere correlato alla chiusura della propria attività, oppure ad una riduzione del giro d’affari dovuta all’attuazione delle disposizioni previste dal governo per contenere la diffusione del Coronavirus.

TI POTREBBE INTERESSARE: Coronavirus, negli Stati Uniti i casi decuplicano: è il terzo paese con maggiore incidenza, forti timori per l’economia

Le sospensioni dei mutui e delle linee di credito per le imprese

Per quanto concerne le imperse, il governo ha previsto misure in particolare per le PMI e le microimprese che hanno prestiti in corso o linee di credito con banche o altri intermediari. In particolare, i finanziamenti accordati non possono essere revocati fino al 30 settembre 2020, mentre è possibile rinviare la restituzione dei prestiti non rateali al 30 settembre senza ulteriori oneri.

I provvedimenti sono pensati per microimprese e PMI che si trovano in temporanea carenza di liquidità per via dell’epidemia. In questo senso, i richiedenti devono autocertificare di aver subito le cnseguenze dirette dell’epidemia, con sopraggiunte temporanee carenze di liquidità. Il fondo destinato alle PMI può essere utilizzato anche da persone fisiche esercenti attività di impresa, arti e professioni.

Infine, il Fondo di garanzia Pmi può rilasciare garanzie gratuite fino all’80% per ricorrere al microcredito, affinché gli enti preposti possano acquisire dal sistema bancario la provvista necessaria ad operare attraverso operazioni di micro finanziamenti. Gli importi di quest’ultimi sono stati aumentati da 25mila a 40mila euro.

TI POTREBBE INTERESSARE: Coronavirus, in India 1,3 miliardi di persone in quarantena: il lockdown più grande della storia