Autore: Rita Parisi

Coronavirus

Coronavirus Campania, De Luca chiude altri 4 comuni e fa un importante annuncio ai campani

Non si arresta in Campania la lotta al tempo per cercare di scongiurare l’aumento dei contagi da Coronavirus e per contenere l’emergenza. In questa direzione vanno i provvedimenti presi dal governatore Vincenzo De Luca che già nei giorni scorsi aveva minacciato senza mezzi termini la quarantena per coloro che non rispettano le misure restrittive contenute nel decreto governativo.

E il numero uno di Palazzo Santa Lucia ha messo subito in pratica i suoi propositi dal momento che, dopo aver blindato Ariano Irpino, nell’Avellinese, nella giornata di domenica 15 marzo ha letteralmente messo in quarantena ben 4 comuni in provincia di Salerno: Sala Consilina, Polla, Atena Lucana e Caggiano (Vallo di Diano), a causa dell’aumento dei contagi verificatosi dopo un rito mistico religioso durante il quale i partecipanti hanno bevuto tutti dallo stesso calice, come ha spiega lo stesso De Luca, “La decisione di mettere in quarantena i 4 Comuni a sud della provincia di Salerno è la conseguenza di due iniziative messe in campo da un «predicatore» ed altri suoi collaboratori, in violazione a ordinanze già in essere. Si rimane davvero indignati di fronte a questa irresponsabilità che ha prodotto decine di contagi, la quarantena per 4 Comuni e decine di contatti che andranno verificati nelle prossime ore. Ho dato mandato all’Asl di procedere alla denuncia penale di quanti hanno promosso o partecipato a questa iniziativa per il danno enorme che ha prodotto sulla pelle di migliaia di cittadini, di migliaia di medici e infermieri impegnati all’ultimo respiro nella battaglia contro la diffusione del contagio. Nelle prossime ore, saremo se possibile, ancora più rigorosi di fronte a comportamenti irresponsabili, applicando le sanzioni previste, a cominciare da quanti hanno partecipato a queste iniziative."

Covid-19 in Campania, De Luca annuncia l’arrivo di 50 mila mascherine al giorno

Intanto, mentre l’ultimo bollettino diffuso dall’Unità di Crisi della Regione Campania ha registrato 400 positivi al Coronavirus, 28 guariti e 9 deceduti, il governatore De Luca poco fa ha annunciato una buona notizia ai campani: la Protezione Civile Nazionale ha garantito l’arrivo entro il pomeriggio di oggi di 8.000 mascherine FFP2, e di altre 35.000 FFP2 nella giornata di domani, che serviranno a coprire le esigenze innanzitutto del personale medico, ospedaliero, e del 118. Per quanto riguarda le cosiddette «chirurgiche», è stato assicurato l’arrivo entro oggi di 40.000 mascherine. Altre 300.000 di queste arriveranno nella giornata di domani grazie alla gara effettuata tempestivamente nei giorni scorsi dalla società regionale Soresa”.

De Luca ha poi precisato che: “Autonomamente, la Regione Campania ha attivato un proprio canale di fornitura con un’azienda campana, che garantisce la fornitura di 50.000 mascherine chirurgiche al giorno. Con tali misure dovrebbe essere garantita una fornitura stabile, ma occorre sempre raccomandare, in generale, un uso parsimonioso e secondo protocolli delle stesse mascherine. Inoltre, la Regione sta procedendo all’acquisto di test rapidi per Covid-19, che consentono di avere un risultato non certo ma altamente probabile sull’eventuale positività del paziente, e che saranno utilissimi nella gestione dell’emergenza.”