Autore: B.A

Virginia Raggi - Nicola Zingaretti

24
Mag

Zingaretti: «Raggi di nuovo sindaco di Roma? Una minaccia per i romani»

Secca pressa di posizione del segretario PD all’ipotesi di una rielezione della Raggi al Campidoglio.

Alleati di governo non vuol dire alleati ovunque, questo ciò che la politica sembra insegnare di questi tempi. Lo dimostra il fatto che Partito Democratico e Movimento 5 Stelle sono i due azionisti di maggioranza del governo Conte bis, ma è una alleanza che spesso in situazione di politica locale, non viene confermata. Roma ne è la conferma, perché sono particolari le parole che il segretario del PD, Nicola Zingaretti, ha detto su Virginia Raggi e sull’ipotesi di un nuovo mandato da sindaco di Roma per la grillina.

I commenti di Zingaretti sulla ricandidatura di Virginia Raggi

Che per provenienza, estrazione, idee e linee amministrative, PD e M5S sono distanti, non è una novità. Al governo però, anche tra evidenti distanze e problematiche, le due forze politiche stanno insieme. Ma come già in Calabria ed Emilia-Romagna, alle elezioni amministrative, PD e grillini vanno divisi. E divisi ci andranno pure alle nuove elezioni per il Comune di Roma. Questo si evince dalle parole di Nicola Zingaretti, il governatore della Regione Lazio, nonché, segretario del Partito Democratico.

E le parole usate da Zingaretti, sono più di una chiusura a qualsiasi ipotesi di alleanza tra PD e M5S, soprattutto sul nome dell’attuale sindaco di Roma, Virginia Raggi. «Per i romani questa non è una notizia, ma una minaccia», questo ha risposto Zingaretti a giornalisti che gli hanno messo davanti l’ipotesi Raggi bis al Campidoglio. Una chiusura della porta a questa ipotesi che sta prendendo piede per le prossime elezioni nella Capitale.

Una ipotesi che si sta diffondendo, soprattutto alla luce di alcune dichiarazioni della sindaca. Le dichiarazioni di Zingaretti, che il «Messaggero» riporta così come le hanno confermate collaboratori vicini al governatore del Lazio, dimostrano come anche per le nuove elezioni di Roma, le distanze tra PD e M5S sono tante e da risolvere.

Leggi anche: Sondaggi politici elettorali: aumenta il gap tra Lega e PD

Anche nel Lazio buoni rapporti tra PD e M5S

Le parole che Zingaretti attraverso i suoi collaboratori ha voluto fare arrivare alla stampa, evidentemente sono un modo per pulire il campo dalle ipotesi che partendo dai rapporti buoni che PD e grillini hanno nel Lazio, parlavano di un accordo magari per la rielezione della Raggi. Dai vertici del PD però, la risposta è secca: «Avremo il nostro candidato per rilanciare Roma dopo anni fallimentari». La situazione è in evoluzione, perché sul nome del candidato dem tutto è fe mo e l’emergenza nazionale sul coronavirus, ha congelato tutto.

Una cosa è certa e cioè che il Partito Democratico avvierà una campagna elettorale per Roma come anche per le Regionali, improntate sulla lotta alla destra, ed a Roma secondo i vertici PD, la prima cosa da evitare è che torni il centrodestra a governare. La situazione è particolare, perché occorre lavorare di fioretto, per avviare campagne elettorali che attacchino l’operato anche della Raggi, senza andare a compromettere i già precari equilibri della maggioranza di governo.