Ultimi sondaggi polici, fiducia nei leader: in calo Draghi, Conte in salita, poi Meloni

Ultimi sondaggi polici, fiducia nei leader: in calo Draghi, Conte in salita, poi Meloni

Fabrizio Masia ha presentato nel corso di Agorà l’ultimo sondaggio Emg Acqua del 4 marzo sulla «fiducia nei leader».

Tra gli ultimi sondaggi politici c’è quello Emg Acqua relativo alla fiducia nei leader. A presentarli è stato Fabrizio Masia, direttore generale dell’istituto, nel corso della trasmissione Agorà, in onda su Rai 3. E sono arrivati dati significativi se si considera che rappresentano quello che è stato un primo riscontro delle settimane del governo presieduto da Mario Draghi.

Ultimi sondaggi politici, la prima flessione di Draghi

A confronto sono i dati delle rilevazioni del 25 febbraio e del 4 marzo. La notizia è che Mario Draghi che, fino a poco tempo fa, pareva avere un consenso quasi plebiscitario lascia qualche punto per strada in relazione alla fiducia da parte degli italiani. Sia chiaro: l’ex presidente della Banca Centrale Europea gode di una percentuale significativa di italiani che ripongono speranze nel suo operato. Ma, seppur minimo, il calo c’è.

Sondaggi politici: il Dpcm indice per Draghi?

Mario Draghi, pur mantenendo la fiducia di ben sei italiani su dieci, perde il 2%, e si assesta al 61%. Un calo che potrebbe essere frutto sia delle dinamiche politiche che si vedono all’interno di una maggioranza molto ampia, ma forse anche di un Dpcm che è stato sulla falsariga di quello dal governo precedente.

Aspetto che può non avere soddisfatto quanti non erano soddisfatti del rigore messo in campo dal esecutivo di Giuseppe Conte e che, ad onor del vero, oggi sembra essere dettato dalle contingenze. Dall’aumento dei contagi al timore di nuove varianti, i problemi sono noti.

Sondaggi politici: attesa per capire l’effetto Conte

Ci sono poi altre due figure di spicco della politica italiana, la cui evoluzione in tema di “fiducia nei leader” diventa un aspetto interessante. Uno è Giuseppe Conte, il cui futuro impegno nel Movimento 5 Stelle viene visto come un fatto che può alterare gli equilibri sugli scenari della politica. L’ex presidente del Consiglio ha visto la sua percentuale di fiducia aumentare di un punto, passando dal 40 al 41%.

Giorgia Meloni in terza posizione

Poi c’è Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. Il suo, come è noto, è un partito che pare in ascesa ormai da diverso tempo e che ha fatto la scelta di restare fuori dalla maggioranza che ha sostenuto il governo di Mario Draghi.

Giorgia Meloni, secondo il sondaggio, mantiene il 39% di fiducia e la terza piazza alle spalle di Giuseppe Conte.

Al quarto posto c’è l Matteo Salvini, stabile anche lui, ma al 34%. Quinta posizione per un altro leghista, il governatore del Veneto Luca Zaia (34% invariato). Quest’ultimo ha punto di vantaggio sul collega dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini (33% senza variazioni). E poi c’è Silvio Berlusconi che, invece, fa registrare un leggero calo passando dal 30% al 29%.