Tragedia a Roccella: Giusy e Silvestro perdono la vita a poche ore di distanza

Tragedia a Roccella: Giusy e Silvestro perdono la vita a poche ore di distanza

Incidente mortale a Roccella, auto contro moto: marito e moglie muoiono a distanza di poche ore

Tragico incidente in Calabria sulla statale 106 all’altezza di Riace davanti al distributore Esso. Impatto mortale tra un’auto e due moto, hanno perso la vita marito e moglie a poche ore di distanza. Lasciano un figlio di 11 anni.

Tragedia sulla statale 106, marito e moglie morti a poche ore di distanza dopo essere rimasti coinvolti in un’incidente

Si chiamavano Giusy e Silvestro, lei aveva 45 anni e lavorava come impiegata comunale. È deceduta all’ospedale di Reggio Calabria dove era arrivata dopo il terribile impatto della moto contro un’auto. A bordo viaggiava insieme al marito, Silvestro Romeo di 52 anni, che ha perso la vita sul colpo.

L’Organizzazione di Volontariato Basta Vittime Sulla Strada Statale ha scritto una nota e ha comunicato «con infinita tristezza l’ennesimo tragico incidente stradale mortale avvenuto intorno alle 10 di ieri mattina sulla strada Statale 106 nel comune di Riace (RC). Nell’impatto, tra un’automobile e due moto, ha perso la vita un Brigadiere dei Carabinieri in servizio nella Compagnia di Locri. Ci sono anche altri due motociclisti feriti. Le condizioni di uno dei due destano preoccupazione: si tratta del Comandante della Polizia Municipale di Roccella Jonica, che è stato, infatti, trasportato al Gom di Reggio Calabria con l’elisoccorso».

Incidente a Riace, scontro auto-moto: moglie e marito morti. Lasciano un bimbo di 11 anni

Secondo una prima ricostruzione, domenica mattina i due coniugi stavano viaggiando a bordo di una moto quando all’improvviso si è scontrata con un’auto. Le cause sono ancora in via di accertamento. Purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare, quando sul posto sono giunti i soccorsi, è stato dichiarato il decesso.

La moglie invece è stata trasferita d’urgenza al primo pronto soccorso di Riace e poi a Reggio Calabria, ma il suo cuore poco dopo ha smesso di battere in seguito alle gravi ferite riportate. Nel drammatico incidente è rimasto coinvolto un altro centauro, Alfredo Fragomeli di 45 anni, comandante della polizia locale di Roccella. Lui viaggiava su una seconda moto che è rimasta coinvolta nell’impatto

Si trova ricoverato in gravi condizioni ma fortunatamente non è in pericolo di vita. Tutta la comunità locale ha accolto con dolore la notizia. Il sindaco di Rocella Jonica, Vito Zito, ha dichiarato: «Tutti noi stiamo vivendo un enorme dolore. Nessuno può essere pronto a tutto questo. Aiuta il conforto della fede e la ferma volontà di impegnarsi ancora di più per onorarne ogni giorno la memoria. Per Giusy e per Silvestro».

Anche la Rocella Jazz Festival, di cui Giusy era uno degli organizzatori, ha voluto esprimere un pensiero per la coppia: «Abbiamo riflettuto molto su cosa fare questa sera perché una immane tragedia ha colpito la nostra comunità e l’organizzazione del festival. Un tragico incidente stradale ha coinvolto due dipendenti comunali che sono le colonne su cui si basa l’organizzazione amministrativa che consente ogni anno a tutti noi di essere qui. Giusy Bruzzese, impiegata che seguiva l’organizzazione del Festival, purtroppo non ce l’ha fatta e anche suo marito, il Brigadiere Silvestro Romeo è deceduto per le ferite riportate nell’incidente. Non avremmo l’animo per continuare questa serata, ma lo facciamo per due sole ragioni. La prima legata agli obblighi derivanti dai contributi pubblici ricevuti. La seconda perché crediamo che concludere il Festival sia il nostro modo di onorare la memoria di chi non è più con noi e l’impegno di chi si è speso perché tutto questo potesse accadere», si legge su Facebook.