Autore: Stefano Calicchio

Sondaggi

Sondaggi politici, ultime news ad oggi 21/11: ecco chi dovrebbe governare secondo l’opinione degli gli italiani

Un recente sondaggio ha chiesto agli italiani di indicare quale formazione dovrebbe governare il Paese. Il responso è interessante, anche se resta elevato il numero degli indecisi.

Torniamo ad occuparci di sondaggi politici grazie ai rilievi effettuati dall’Istituto di ricerca Ipsos Srl per conto di ITV Movie. All’interno dello studio sono stati posti tre quesiti molto interessanti agli italiani, rispettivamente sullo ius culturae, sulla leadership di maggioranza e sullo schieramento politico preferito. Ma procediamo per ordine e partiamo innanzitutto dai dati relativi all’esecuzione dello studio.

In questo caso Ipsos Srl ha completato 600 interviste realizzate su scala nazionale tra oltre 8500 contatti. Il campione è stato scelto affinché risultasse rappresentativo della popolazione italiana per età, sesso, scolarità e area di residenza. Oltre a ciò, il margine di errore rispetto ai rilievi è contenuto tra lo 0,7% ed il 3,5%. Fatte queste opportune premesse di metodo, passiamo quindi a scoprire quali sono state le risposte degli italiani.

La risposta degli italiani rispetto alla formazione politica che dovrebbe governare

Dal punto di vista delle intenzioni di voto, il sondaggio realizzato da ipsos Srl ha chiesto agli intervistati di indicare quale formazione politica dovrebbe governare in Italia. Il 39% ha indicato la destra / il centro destra, mentre il 33% ha scelto la sinistra / il centro sinistra. Molto rilevante è il dato relativo agli indecisi ed a coloro che preferiscono non fornire alcuna indicazione, corrispondente al 28%.

Un secondo quesito chiedeva di scegliere quali tra i leader di partito facenti parte l’attuale esecutivo sta dimostrando maggiore responsabilità di governo. Entrando nel merito delle risposte, ill 25% ha indicato Nicola Zingaretti, il 20% luigi di Maio ed il 14% Matteo Renzi. Ben il 41% degli intervistati indica “nessuno di loro” oppure preferisce non rispondere.

Infine, un ulteriore quesito domandava se sia giusto “dare la cittadinanza ai figli di persone immigrate che abbiano concluso le elementari e con un livello adeguato di integrazione culturale”. Il 53% ha risposto in modo affermativo, contro il 38% che replica in senso negativo. il 9% non sa o preferisce non rispondere al quesito.