Autore: Stefano Calicchio

Sondaggi - Elezioni - Governo

14
Nov

Sondaggi politici, novità oggi 14 novembre: l’opinione degli italiani sulla durata del Governo

Le ultime novità in arrivo dalle ricerche condotte dall’istituto Ipsos mettono in luce cosa pensano gli italiani rispetto alla sostenibilità del nuovo esecutivo giallo-rosso.

Tra gli ultimi rilievi condotti dalle società di ricerca di mercato rispetto alla situazione politica del nostro Paese emergono dati molto interessanti per quanto concerne la durata del nuovo governo giallo-rosso. Il tema è stato trattato da Ipsos SRL, un istituto che ha condotto un approfondito studio per conto di ITV Movie. I risultati sono stati raccolti lo scorso 4 novembre ed elaborati nelle giornate successive, per essere diffusi oggi tramite il dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio.

Nel corso del sondaggio Ipsos ha effettuato 600 interviste complete su oltre 8mila contatti. Le persone sono state scelte affinché rappresentassero un campione casuale e rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per età, sesso, livello di scolarità ed area geografica di residenza. Infine, è bene indicare che l’eventuale margine di errore nei dati è compreso tra lo 0,7 ed il 3,5%. Fatte queste opportune premesse di metodo, passiamo immediatamente ad esaminare i quesiti posti all’attenzione degli italiani e le relative risposte.

Le domande poste da Ipsos agli italiani sul governo e sulle elezioni regionali in Emilia Romagna

All’interno del proprio sondaggio Ipsos Srl ha posto all’attenzione degli italiani tre precisi quesiti. Il primo chiedeva di esprimere il proprio parere sulla durata del nuovo Governo Conte. Secondo il 43% delle persone interpellate l’esecutivo durerà a lungo, contro il 48% che indica di ritenere che durerà poco. Il restante 9% non sa oppure preferisce non rispondere.

Il secondo quesito chiedeva di indicare se Matteo Renzi in questo momento sta aiutando o meno il governo a mantenere i propri consensi. Il 27% degli interpellati risponde in modo favorevole, mentre per il 42% il leader di Italia Viva sta aiutando più che altro l’opposizione. Infine, una larga parte degli intervistati (corrispondente al restante 31%) non sa o preferisce non indicare nessuna delle due precedenti opzioni.

Il terzo e ultimo quesito chiede di indicare quali saranno i vincitori delle elezioni regionali che si terranno nel mese di gennaio in Emilia Romagna. Il 53% risponde indicando la Lega ed il centro destra, mentre il 29% indica il Partito Democratico ed il centro sinistra. Il 18% non sa o preferisce non fornire alcuna indicazione al riguardo.