Autore: B.A

17
Mar

Sondaggi politici: il coronavirus manda in crisi la Lega

Periodo nero nei sondaggi per Salvini, sale il PD ma anche la Meloni.

L’ultimo sondaggio politico che ha prodotto l’agenzia Tecnè evidenzia un calo della Lega che ormai ha il fiato sul collo del PD. Cresce il Partito Democratico, ma cresce pure Fratelli d’Italia, ormai alla pari del Movimento 5 Stelle nelle intenzioni di voto. La pandemia manda in crisi la Lega quindi.

Salvini fa sempre discutere

Questa emergenza coronavirus stando agli ultimi sondaggi, come quello di Tecnè di cui approfondiamo l’analisi, sembra dare forza in termini di fiducia, al governo Conte ed al Partito Democratico. Per contro, la Lega di Matteo Salvini sarebbe in netto calo. Resta primo partito, ma Salvini e il suo partito, sarebbero in crisi. Sul banco degli imputati ancora una volta il Senatore Salvini, il leader della Lega. Salvini è finito di nuovo al centro delle polemiche per la passeggiata per le strade di Roma insieme alla sua fidanzata.

Una passeggiata in un momento in cui le uscite sono limitate e i vincoli a cui sono soggetti gli italiani sono duri. Una azione quella di Salvini che evidentemente non è piaciuta, a tal punto da avere un effetto nocivo sul gradimento elettorale della Lega. Una specie di citofono bis, tanto per ricordare un’altra azione di Matteo Salvini finita agli onori della cronaca. Nel bene o nel male il leader leghista non è nuovo ad azioni e gesti che fanno discutere.

I nuovi numeri

Il PD quindi, sarebbe sempre più vicino alla Lega che in termini di consensi sta perdendo anche nel Centrodestra, a favore della Meloni e di Fratelli d’Italia. E sembra che in queste concitate settimane di epidemia, anche Italia Viva e Matteo Renzi stanno riprendendo quota, anche se sembra ancora distante dal limite delle soglie di sbarramento della futura legge elettorale. In una situazione inevitabilmente critica per il Paese, l’epidemia sembra stia rafforzando il consenso del popolo per l’attuale esecutivo.

In calo invece viene data Forza Italia. Parlando di coalizione però, il centrodestra è sempre avanti(ancora al 49%), anche ad un centrosinistra allargato (cioè con il Movimento 5 Stelle). Il Movimento 5 Stelle è dato in leggera salita, così come tutte le forze che compongono la maggioranza del governo Conte bis. Ma è una leggera risalita che non ha tenuto a distanza Fratelli d’Italia.

Il partito di Giorgia Meloni ormai ha raggiunto il Movimento 5 Stelle e si appresta, continuando il trend, ad operare il sorpasso diventando la terza forza politica del paese, dopo la Lega e dopo il Partiti Democratico. La crescita di Fratelli d’Italia riesce a tenere la centrodestra come coalizione, vicina alla soglia della maggioranza assoluta del 50%. In pratica, Meloni e soci riescono ad ammortizzare la perdita di consenso della Lega di Matteo Salvini, spostando l’ago della bilancia sempre a destra in un eventuale nuova tornata elettorale.