Autore: Carmine Orlando

Sondaggi

Sondaggi politici elettorali: vola il PD, crollano 3 partiti

Le intenzioni di voto SWG del 18 maggio 2020, evidenziano come il Partito Democratico abbia ridotto in modo netto il gap dalla Lega, mentre sono in calo le altre forze politiche maggiori.

Eccoci per un nuovo appuntamento con i sondaggi politici elettorali che riguardano le intenzioni di voto SWG resi noti nel corso del TG La7 di lunedì 18 maggio 2020. Stavolta ci sono variazioni importanti rispetto alle rilevazioni dello stesso istituto effettuate la settimana scorsa. Un grande vantaggio su tutti lo acquisisce il Partito Democratico che guadagna molto terreno sulla Lega che resta il primo partito e allunga con forza sul Movimento 5 Stelle e su Fratelli d’Italia.

Sondaggi politici elettorali SWG 18 maggio 2020: vola il PD

Le intenzioni di voto SWG presentate da Enrico Mentana sul TG La7 di cui è direttore, sono molto sorprendenti. Di solito, nel giro di 7 giorni, è difficile assistere a variazioni importanti nelle percentuali di consenso ai partiti. Ma stavolta la situazione è diversa e soprattutto c’è una sola forza politica tra quelle maggiori che sale.

La Lega è indicata dal sondaggio elettorale SWG al 27,0% con un calo pesante dello 0,8%. Il Partito Democratico registra un rialzo molto consistente (+1,1%) che lo porta al 20,6%. Crolla il M5S al 16,0%, in ribasso di 7 decimi, ma anche Fratelli d’Italia accusa un netto calo pari allo 0,6% che lo fa scendere al 14,0%.

Sondaggi elettorali SWG: le forze politiche minori

Sono solo 4 i partiti in doppia cifra nelle intenzioni di voto Swg del 18 maggio 2020. La quinta forza politica in termini di consensi è Forza Italia che perde lo 0,3% in una settimana e scende al 5,7%. Ottimo balzo in avanti per Sinistra Italiana/MDP Art.1 che guadagna lo 0,6% e sale al 3,7%.

Dopo un periodo critico, risale il partito di Renzi Italia Viva che registra una crescita di 3 decimi portandosi al 3,0%. Azione di Calenda guadagna lo 0,1% e sale al 2,6%, due decimi in più per +Europa che si attesta al 2,2%. In netto calo i Verdi che perdono lo 0,3% e scendono all’1,5%. Stabile Cambiamo! di Toti all’1,1%. Il 38% degli elettori non si esprime.

Conclusioni

Non sorprende più di tanto il calo della Lega che in questa fase di emergenza Coronavirus, tendenzialmente ha perso consensi. Stupisce, invece, Fratelli d’Italia che dopo una grande rincorsa subisce il primo calo significativo degli ultimi mesi, potrebbe essere il segnale della fine del trend rialzista, ma la Lega del 2019 insegna che non ci sono limiti e scenari prevedibili. M5S sempre altalenante, ma sostanzialmente è un partito in crisi da tempo.