Autore: Martina Bianchi

Euro

Soldi: cosa è legale fare e cosa no con i propri

Non tutto è lecito, anche se i soldi sono nostri. Vediamo cosa è vietato dalla legge e cosa, invece, si può fare.

Generalmente si pensa, sbagliando che con i propri soldi si possono fare delle cose che, in realtà, sono vietate dalla legge, mentre si ritiene di non poter fare cose che la legge permette.

Cosa è legale fare con i propri soldi?

Cose che con i tuoi soldi puoi fare e che non sembrano poi così scontate sono molte: ad esempio puoi bruciare i tuoi soldi e nessuno può dirti nulla.

E’ legale, ad esempio, regalare 50 euro ad un pubblico ufficiale invitandolo a prendersi un caffè: in questo caso, infatti non è corruzione ma solo una cortesia (ovviamente se si invita a prendere un caffè un ufficiale offrendo 1000 euro la musica cambia, ma se l’importo non è consistente si rientra, appunto, nella pura cortesia).

Pagare una prostituta rientra nella legalità ma attenzione alla sua età, si commette reato se è minorenne.

Cosa non è legale fare con i propri soldi?

E’ vietato dare soldi in contanti per importi superiori a 2mila euro, anche se si tratta di un regalo o di un prestito. In questo caso meglio un assegno circolare o un bonifico per non commettere reato.

E’ vietato pagare per avere in cambio un posto di lavoro perchè si incorre nella cosiddetta raccomandazione.

Se si hanno delle responsabilità nei confronti di terzi e si devono mantenere delle persone è vietato spendere soldi al gioco e, poi, invocare la difficoltà economica.

Non si possono, poi, comperare regali come gesti di riconoscenza per un valore superiore a 150 euro. Non si possono poi spendere i propri soldi per compare prodotti contraffatti poichè si rischiano multe molto pesanti.

E’, poi, vietato comprare l’esame di guida o esami all’università poichè si commette corruzione. Non si può pagare neanche il disturbo ad un testimone che deve prestare testimonianza in tuo favore: è illegale.

Vietato offrire soldi in cambio del voto e vietato comprare i propri beni all’asta.