Silvio Berlusconi torna in ospedale: ricoverato al San Raffaele di Milano

Silvio Berlusconi torna in ospedale: ricoverato al San Raffaele di Milano

Silvio Berlusconi è stato di nuovo ricoverato, ecco cosa è successo all’ex premier

Silvio Berlusconi questa mattina è stato ricoverato in ospedale a Milano. Solo dieci giorni fa l’ex Presidente del Consiglio era stato dimesso, il motivo del suo ricovero era legato agli strascichi del Covid che lo ha colpito ad ottobre. È arrivato questa mattina intorno alle 5 in ospedale insieme alle sue guardie del corpo e il suo fedele medico, il dottor Zangrillo.

Silvio Berlusconi è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano

Il presidente di Forza Italia ha trascorso vari giorni di questo anno in ospedale. Ad inizio aprile era stato ricoverato in ospedale, precedentemente il ricovero era stato necessario per problemi cardiaci. Nelle ultime settimane, i motivi dei frequenti ricoveri sono gli strascichi del Coronavirus che ha avuto lo scorso ottobre in forma agressiva.

Lui in primis, ha definito questa brutta infezione come una delle peggiori esperienze della sua vita. Dunque, da quanto si apprende da fonti vicine, il ricovero è avvenuto questa mattina presto a causa dei postumi dell’infezione da Covid-19.

Inoltre, sempre secondo quanto spiegano le fonti del partito azzurro, Silvio Berlusconi non si è mai ripreso del tutto ed infatti prima del ricovero, si trovava in una camera attrezzata nella sua casa ad Arcore dove era sotto assistenza medica.

Al San Raffaele di Milano verrà sottoposto a dei controlli e degli accertamenti sulle sue condizioni di salute per verificare se le terapie a cui si sta sottoponendo funzionano o serve migliorarle.

Per il momento, l’ex premier si troverebbe al sesto piano del reparto Diamante dell’ospedale San Raffaele di Milano in una suite. È stato visto questa mattina alle prime luci dell’alba mentre usciva da un’auto insieme alle guardie del corpo e il suo dottore Alberto Zangrillo. Si è mostrato visibilmente affaticato, le guardie del corpo e il suo storico medico lo hanno aiutato ad accedere all’ospedale.

Processo Ruby ter rinviato più volte

I lunghi ricoveri del presidente del Consiglio si sono intrecciati con i numerosi rinvii del processo Ruby Ter a Siena. L’84enne per problemi di salute non ha potuto partecipare al processo. Ricordiamo che più di un anno fa la pm Valentina Magnini ha chiesto la sua condanna con l’accusa di corruzione in atti giudiziari insieme a Danilo Mariano, pianista senese di Arcore.

Dopo l’ennesimo rinvio, la prossima udienza è stata fissata al 13 maggio 2021. Lo scorso 21 maggio 2020 era stato rinviato il primo processo perché i legali non potevano raggiungere Siena a causa delle restrizioni anti Coronavirus. L’1 ottobre è stato nuovamente rinviato a causa della positività al Coronavirus di Silvio Berlusconi.

Il terzo processo è slittato, doveva esserci il 25 novembre, poi il quarto il 14 gennaio del 2021 che non c’è stato per alcuni accertamenti di Berlusconi all’ospedale di Monaco. Ora l’ultimo ricovero, iniziato il 6 aprile e terminato l’1 maggio, che ha portato un nuovo rinvio dell’udienza.