Autore: Antonio 2

Coronavirus

Si finge infermiere e posta il video prendendo in giro i carabinieri

Una scena raccapricciante che è costata cara all’autore.

Brutte situazioni, che non vorremmo mai raccontare. Ma, come è giusto raccontare gli errori di chi è addetto ai controlli (come quello della vigilessa di Lecce che avrebbe bloccato per 15 minuti un dottore in emergenza, il caso è ancora tutto da approfondire da parte degli organi preposti), è altrettanto giusto raccontare certi comportamenti da censurare da parte dei cittadini.

Si finge infermiere al controllo: denunciato

Questa storia arriva da Turbigo, piccolo paese alle porte di Milano. Un uomo racconta in un video di aver preso in giro i carabinieri dicendo di essere un infermiere ed afferma di aver pure bevuto.

«Allora mi hanno appena fermato qui in piazza a Turbigo, posto di blocco dei carabinieri. Ho detto che avevo appena finito un turno di venti ore in ospedale. Mi hanno fatto il saluto militare e mi hanno detto ’grazie per quello che fa’. E pensare che ho pure bevuto». Questo il racconto dell’uomo, accompagnato da una risata sarcastica e postato sui social. I carabinieri, infatti, lo avevano fermato per un controllo e lo avevano lasciato andare in buonafede dopo che si era qualificato come sanitario. I carabinieri lo avevano lasciato andare in buona fede ma lui ha postato il suo video e questo ha permesso ai carabinieri di sanzionarlo e denunciarlo.