Autore: Giacomo Mazzarella

4
Set

Scuola: ecco chi è il nuovo Ministro dell’istruzione

Si chiama Lorenzo Fioramonti e succede a Marco Bussetti al MIUR nel governo Conte bis.

Ormai il Presidente del Consiglio Conte ha sciolto le riserve e saluti al Colle ha prodotto al Presidente Mattarella la lista dei Ministri del suo secondo Governo. Dopo il primo governo formato da M5S e Lega, finito come tutti sanno, Giuseppe Conte si prepara a dirigerne un altro, stavolta con M5S e Pd (con Leu in appoggio).
Nella lista dei Ministri c’era attesa per la nomina del Ministro dell’istruzione, dell’Università e della ricerca. La scelta è ricaduta su Lorenzo Fioramonti che quindi da domani, quando ci sarà il classico giuramento, sarà il nuovo Ministro dell’Istruzione del governo Conte bis. Vediamo adesso chi è Lorenzo Fioramonti.

Già Viceministro con delega sull’accademia del primo governo Conte

Lorenzo Fioramonti è un professore universitario in servizio all’Università di Tor Vergata a Roma nella facoltà di Filosofia dell’importante Ateneo capitolino. Dal 5 settembre quindi l’accademico sarà il nuovo titolare del MIUR, del Ministero dell’istruzione, università e ricerca del nuovo governo del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, quello guidato da Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Tassando anche con piccole aliquote i voli aerei che inquinano, le merendine e le bibite gassate, secondo Fioramonti si può recuperare un miliardo di euro da destinare alle Università.
Fioramonti, che ha 42 anni di età è stato già sottosegretario e Vice Ministro al MIUR con il governo Conte prima edizione nel Ministero condotto da Marco Bussetti. È un esponente del Movimento 5 Stelle eletto a marzo 2018 nella circoscrizione Lazio 1, precisamente nel Collegio uninominale Di Roma Torre Angela. Il Professore Fioramonti, che ha insegnato anche all’Università di Pretoria nel Sud Africa, da voci di corridoio, sembra sia stato sempre polemico con quello che gli veniva concesso di fare dal Ministro Bussetti.
«Se non si trovano fondi per le università finirà che a dicembre mi dimetto», queste le parole che vengono accreditate da fonti accreditate al professore che dimostrano il suo malcontento durante la sua permanenza nel MIUR sotto Bussetti.

La squadra di governo

Questi i nomi di tutti i Ministri che Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio ha recapitato al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella:

Luciana Lamorgese all’Interno, Roberto Gualtieri all’Economia, Luigi Di Maio agli Esteri, Nunzia Catalfo al Lavoro, Dario Franceschini alla Cultura, Francesco Boccia agli Affari regionali, Vincenzo Spadafora allo Sport, Alfonso Bonafede alla Giustizia, Lorenzo Guerini alla Difesa, Stefano Patuanelli allo Sviluppo, Teresa Bellanova alle Politiche agricole, Sergio Costa all’Ambiente, Paola De Micheli alle Infrastrutture, Lorenzo Fioramonti all’Istrizione, Roberto Speranza alla Salute, Federico D’Incà ai Rapporti con il Parlamento, Paola Pisano all’Innovazione tecnologica, Fabiano Dadone alla Pubblica Amministrazione, Giuseppe Provenzano al Sud, Elena Bonetti alle Pari Opportunità,.
Enzo Amendola agli Affari Europei. Riccardo Fraccaro invece sarà sottosegretario alla Presidenza del Consiglio del nuovo governo Conte.