Sanremo 2021, arriva la decisione finale: «Niente pubblico»

Sanremo 2021, arriva la decisione finale: «Niente pubblico»

Sanremo 2021, Rai: “Niente pubblico al festival e stop a eventi in presenza”

È una notizia che si sta diffondendo in questi minuti, arriva la decisione definita: niente pubblico al Festival di Sanremo 2021 e stop agli eventi in presenza. È questo ciò che emerge dalla bozza del protocollo Rai per svolgere in totale sicurezza il Festival di quest’anno.

La bozza della Rai verrà inviata domani al Cts

Il Festival di Sanremo 2021 si farà ma senza pubblico in sala. Dopo giorni pieni di dubbi e incertezze, sembra arrivata la svolta. Lo spettacolo andrà in scena in un Teatro Ariston vuoto. Secondo quanto riporta l’Ansa che ha riassunto il protocollo disegnato dalla Rai per lo svolgimento in sicurezza del Festival di Sanremo, il pubblico non ci sarà. Il documento sarà inviato al Cts nella giornata di domani e potrà finalmente mettere un punto alle tante polemiche alimentate nei giorni scorsi.

Purtroppo non è stata trovata nessuna soluzione alternativa e nemmeno una concessione straordinaria per il Festival di Sanremo 2021. Ricordiamo che il Dpcm anti-Covid in vigore prevede nessun pubblico nei teatri e agli eventi, quindi lo spettacolo andrà in scena senza pubblico in sala. La decisione è arrivata subito dopo la riunione con il Direttore Artistico Amadeus, durante la riunione sono stati esaminati in dettaglio i vari scenari.

Festival di Sanremo, vietato qualsiasi evento in presenza

Non sarà vietato solo l’ingresso al pubblico ma ci sarà uno stop a tutti gli eventi legati al Festival che normalmente si svolgono all’esterno del teatro. Insomma, lo spettacolo che si svolgerà dal 2 al 6 marzo, dovrà concentrarsi esclusivamente sull’evento serale al Teatro Ariston. Quindi, oltre alla sala vuota del Teatro, non verrà organizzato nessun evento collaterale al Festival come da tradizione.

Amadeus cambia idea e accetta di condurre Sanremo senza pubblico

Dopo settimane di polemiche e la volontà di Amadeus di rinunciare al ruolo di conduttore, finalmente arriva la decisione ufficiale. Lui, come il suo collega Fiorello, hanno fatto un passo indietro e sono pronti a salire sul palco dell’Ariston senza pubblico. È stato esclusa anche l’ipotesi di un pubblico di figuranti pagati, come ha riferito il ministro della Cultura Dario Franceschini.

La Rai ha dato nuove indicazioni al direttore artistico per lavorare su idee creative compatibili: "Non sono previsti eventi esterni e la presenza a Sanremo di programmi collegati al Festival, che negli ultimi anni hanno animato la rassegna canora. Con tale impostazione la Rai intende produrre il massimo sforzo per realizzare un Festival in sicurezza e portare lo show ai suoi telespettatori nel rispetto del mondo della musica e della storia del Festival", ha spiegato l’azienda.