Roma: vigili si appartano nell’auto di servizio ma dimenticano la radio accesa, aperta inchiesta

Roma: vigili si appartano nell'auto di servizio ma dimenticano la radio accesa, aperta inchiesta

Consumano un rapporto durante un pattugliamento ma dimenticano la radio accesa. Aperta un’inchiesta: i due agenti potrebbero essere stati incastrati

Scandalo a luci rosse al Comando di Polizia locale di Roma. Due agenti, un uomo e una donna, avrebbero consumato un rapporto all’interno dell’auto di servizio mentre erano in pattugliamento, dimenticando la radio accesa. L’audio sarebbe stato poi ascoltato e registrato da un collega.

A riferirlo è stato il quotidiano Leggo.it che ha inoltre rivelato che il file audio in questione sarebbe poi arrivato sulla scrivania del comandante generale della polizia municipale della Capitale Stefano Napoli.

Sulla vicenda, tuttavia, ci sarebbero diversi dubbi. A partire dall’accensione apparentemente casuale della radio. Il dispositivo di comunicazione in dotazione, infatti, si attiva solamente se si digita un codice ed è quasi impossibile che si sia acceso per sbaglio.

In una circolare di Roma Capitale, tra l’altro, viene disposto che il servizio di pattugliamento notturno deve essere obbligatoriamente effettuato da almeno tre vigili. In auto, quindi, doveva esserci qualcun altro.

Il file inviato al comandante era completo di nomi e indicazioni sull’orario e la circostanza in cui si sarebbe consumato il rapporto. Informazioni che non potevano essere estrapolate dal solo audio.

L’ipotesi è che quindi i due potrebbero essere stati incastrati da un collega o da qualcuno in cerca di vendetta. La vigilessa avrebbe da poco presentato una denuncia per violenza sessuale da parte di un altro collega. Dietro la presunta macchinazione potrebbe esserci dunque un tentativo di screditare la credibilità dell’agente.

L’audio non si tratterebbe quindi di un falso, ma le circostanze e le modalità con le quali è stato registrato non sarebbero quelle dichiarate dall’informatore.

La nota ufficiale diramata dal Commando della polizia locale di Roma

Nella serata di ieri, visto il grande clamore suscitato dalla notizia, il Comando della Polizia locale di Roma Capitale ha deciso di pubblicare una nota ufficiale:

In merito ad articoli di stampa usciti in queste ore che riportano notizie riguardanti due agenti che avrebbero consumato un rapporto sessuale in un autoveicolo di servizio, il Comando Generale della Polizia Locale sottolinea che sull’accaduto, non riconducibile agli ultimi giorni, sono state svolte e sono tuttora in corso indagini per stabilire la veridicità dei fatti