Rapinatore sequestra direttore e impiegati di una banca: arrestato. Era uscito di carcere 4 giorni fa

Rapinatore sequestra direttore e impiegati di una banca: arrestato. Era uscito di carcere 4 giorni fa

L’uomo un 36enne ha tentato il colpo alla filiale della Cassa di Risparmio di Asti a Settimo Torinese.

Rapina per fortuna senza successo questa mattina presso la filiale della Cassa di Risparmio di Asti a Settimo Torinese. Arrestato un cittadino italiano di 36anni che era uscito di carcere appena 4 giorni fa per reati contro il patrimonio.

Erano circa le 7.45 di questa mattina quando l’uomo ha atteso davanti all’istituto l’arrivo del direttore. Una volta giunto lo ha minacciato con un taglierino invitandolo ad aprire la porta. Una volta dentro ha atteso l’arrivo degli impiegati per poi tenerli in ostaggio minacciandoli di aprire la cassaforte.

Ma non ha fatto in tempo perché l’arrivo dei carabinieri della compagnia di Chivasso chiamati in soccorso hanno fatto irruzione nella filiale e lo hanno arrestato, liberando gli ostaggi.

Rapina a Settimo Torinese: nessun ferito

I militari erano stati messi in allerta dagli uomini della vigilanza che erano riusciti a chiamare la centrale operativa chiedendo aiuto. Nessuno è rimasto ferito, e tutti stanno bene. Alle 9 la triste vicenda era già conclusa con l’uomo che è stato arrestato e condotto in caserma.

A Firenze giovane ferito al volto dopo un tentativo di rapina

Poteva andare peggio invece ad un giovane lavoratore fiorentino di 27 anni che ha reagito ad una rapina la scorsa notte ed è stato accoltellato al volto.

Erano le 00.30 di lunedì sera quando è arrivata una chiamata di soccorso sul numero nazionale di emergenza con cui un uomo diceva esser stato ferito dopo un tentativo di rapina.

Una volta giunti sul posto gli uomini delle forze dell’ordine hanno ascoltato la sua versione. Ha raccontato di esser uscito da lavoro quando poco dopo è stato fermato da un cittadino probabilmente nordafricano che gli ha chiesto una sigaretta.

Mentre la vittima tirava fuori il pacchetto, l’altro avrebbe tentato di rapinarlo sfilandogli il portafogli. Ma la reazione del 27enne lo ha fatto desistere.

Sembrava finita lì ed invece alle spalle del 27enne si sarebbe materializzato un complice che l’ha ferito al volto con una lama.

Il ragazzo a quel punto, stando alle ricostruzioni emerse, non ha potuto fare altro che ripararsi con le mani la faccia mentre la coppia è riuscita ad allontanarsi, lasciandosi la vittima ferita dietro di loro.

La vittima ha avuto però la prontezza di dare l’allarme e di chiamare il 112 che da lì a poco ha mandato sul posto una pattuglia delle volanti.