Rapina con pitbull: vittima un 60enne residente a Milano

Nella notte del 9 agosto a Milano, un 60enne è stato aggredito con un pitbull mentre dormiva nella sua casa. Ma il tentativo di rapina è fallito.

Milano è la città della moda, ma anche polo finanziario e sede di numerose aziende di prestigio. Tra i suoi primati, però anche quello negativo di essere tra le città d’Italia con maggior numero di denunce presentate in rapporto alla popolazione residente.

I dati sono quelli indicati dal quotidiano Il Sole 24 Ore, elaborati ogni anno sulla base dei dati forniti dal dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno.

Nel capoluogo della Lombardia soprattutto furti e rapine, ma non solo: insomma, se si vive o si frequenta questa città, oppure anche se si è semplici turisti in visita, è sempre meglio circolare tra le vie cittadine mantenendo gli occhi bene aperti.

Proprio ciò che non è stato possibile ad un 60enne residente a Milano, svegliato nel cuore della notte da un ladro marocchino, che ha trovato un metodo originale per indurre la vittima a farsi consegnare denaro e oggetti di valore.

Rapina con pitbull: aggressione con il cane in piena notte

Si è trattato di un vero e proprio raid, un reato progettato con attenzione da chi non è di certo alle prime armi con gli illeciti penali. Un uomo di 30 anni, un cittadino marocchino con precedenti per reati contro il patrimonio e irregolare in Italia, è stato infatti arrestato dalle forze dell’ordine della città lombarda, nella notte tra domenica e lunedì con l’accusa di tentata rapina, all’interno dell’appartamento di un uomo di 60 anni.

Il tentativo di rapina è avvenuto in via Abetone appena passate le 3 di notte. Il marocchino ha prima forzato la porta d’ingresso dell’abitazione, per poi entrare illegittimamente nella sua casa mentre la vittima era a letto a dormire.

Forse non del tutto sicuro di trovare qualcuno all’interno dell’appartamento, con freddezza si è comunque avvicinato al letto del 60enne, puntatogli contro una torcia ed intimandogli di consegnarli immediatamente tutto ciò che aveva nell’abitazione. Per intimorire ulteriormente l’uomo, con sè il delinquente aveva un pitbull tenuto al guinzaglio, ma pronto ad essere aizzato contro.

Rapina con pitbull: illesa la vittima ed arrestato il ladro dalla Volante

Il piano criminoso dell’autore del tentativo di rapina con pitbull si è però concretizzato in un fallimento. Infatti, il proprietario della casa ha urlato e chiesto aiuto, impaurendo il ladro tanto da indurlo a scappare. Questi nella fuga ha portato con sè del denaro e alcuni oggetti di proprietà della vittima.

L’uomo con un certo coraggio si è altresì spinto ad inseguire il delinquente ormai dileguatosi, per poi fare ritorno nella sua abitazione e contattare il 112. Giunta la polizia all’indirizzo dove vive l’uomo, e raccolte le prime informazioni, la caccia al ladro si è risolta in breve tempo.

Infatti, il marocchino è stato trovato nascosto dietro un furgone poco lontano. Fermato e perquisito, il rapinatore è stato trovato in possesso della refurtiva, così riconsegnata al suo legittimo proprietario. Per il pitbull la destinazione del canile, mentre per il nordafricano l’arresto per rapina.