Puglia: aprivano la pizzeria nonostante sapessero di essere positivi al Covid, denunciati

Puglia: aprivano la pizzeria nonostante sapessero di essere positivi al Covid, denunciati

I titolari di una pizzeria di Molfetta sono stati sanzionati e denunciati per aver tenuto aperta la loro attività nonostante entrambi fossero risultati positivi al Covid-19

Continuavano a tenere aperta la loro attività nonostante entrambi fossero risultati positivi al Covid e quindi, costretti all’isolamento. I gestori di una pizzeria di Molfetta, marito e moglie, sono stati denunciati per epidemia colposa e la loro attività è stata chiusa.

I due erano stati beccati dalla Polizia locale mentre si trovavano all’interno del loro locale per occuparsi dei rifornimenti alimentari. Qualche ora più tardi la coppia era tornata in pizzeria per aprire l’attività. E’ a quel punto che gli agenti hanno optato per il pugno duro, comminando le relative sanzioni con l’immediata chiusura e la denuncia penale.

L’esito degli altri controlli

Nel corso dei controlli, sempre a Molfetta, sono stati sanzionati anche due gestori di bar per violazione delle norme anti-Covid. Altre 17 persone sono state sanzionate per assembramenti e per il non utilizzo della mascherina. Nel solo mese di gennaio, nell’intera area metropolitana di Bari, le forze dell’ordine effettuato controlli su 80.414 persone.

Sono 1.256 i cittadini sanzionati per violazione delle regole imposte per limitare i contagi. Secondo i dati della Prefettura di Bari, nello stesso mese sono state controllate anche 2.732 attività economiche e commerciali, sono stati sanzionati 30 titolari di locali ed è stata disposta la sospensione temporanea dell’attività per tre di loro.

I dati registrati in Puglia nell’ultimo periodo

Intanto nella Regione, nell’ultima settimana di gennaio, si è registrata una nuova impennata di contagi. Nel periodo preso in esame, che va dal 25 al 31 gennaio, i nuovi casi di Covid-19 registrati sono stati in media 970. Circa 50 in più al giorno rispetto alla settimana precedente. In risalita anche il rapporto tamponi/positivi, passato nella settimana in questione al 10,69% (contro il 9,92% della precedente).

Ma a preoccupare è soprattutto un nuovo aumento dei decessi causati dal Covid: nell’ultima settimana sono stati registrati 192 decessi rispetto ai 150 della settimana dal 18 al 24 gennaio. Sempre in merito alle vittime c’è da segnalare anche un altro dato rivelante che mostra l’impatto devastante della seconda ondata in Puglia, in cui il numero di vittime registrato è stato cinque volte quello della prima ondata.

In particolare, nel periodo da ottobre 2020 a gennaio 2021 in Puglia sono stati registrati 2.492 decessi per Covid, mentre nella prima ondata, da marzo a maggio 2020, le vittime registrate furono 524. Dati preoccupanti anche per quanto riguarda i ricoveri: la Regione continua a essere al di sopra delle soglie critiche fissate dal Ministero della Salute.

Nella sola giornata di ieri si sono registrati 13 nuovi ingressi nelle Terapie intensive. Il tasso di occupazione nelle Rianimazioni pugliesi è salito al 37% (a fronte di una soglia fissata al 30%), mentre l’occupazione dei posti letto in area medica non critica è al 41%, un punto sopra il limite individuato dal Ministero.