Autore: Paolo Marsico

Matteo Renzi - PD

11
Feb

Prescrizione, Zingaretti sulla posizione di Italia Viva: «Salvini, Meloni e Berlusconi brindano»

Ancora una fumata nera sulla questione prescrizione, situazione che rischia di compromettere i fragili equilibri della maggioranza di governo.

Non si placano le polemiche e le “minacce” di voto contrario in maggioranza sul tema della prescrizione. Nei giorni scorsi sembrava essersi trovato una sorta di accordo tra i partiti di governo ma le posizioni di Italia Viva, il nuovo soggetto politico guidato da Matteo Renzi, rischiano di far saltare tutto e creano non pochi malumori all’interno del governo in carica.

Le minacce di Renzi sulla mozione di sfiducia al Ministro Bonafede

«Se proseguono con lodo Conte proporremo la sfiducia a Bonafede», aveva tuonato Matteo Renzi in riferimento all’accordo di cui sopra, e che avrebbe previsto l’inserimento della “modifica” nel decreto milleproroghe, inducendo in questo modo Italia Viva a sostenere il provvedimento.

Le parole di Zingaretti

Il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti ha detto la sua in merito all’ennesima posizione contraria dell’ex premier, dichiarando: "Come volevasi dimostrare, dicevano di voler allargare il campo ai moderati per sconfiggere Salvini. Sono diventati estremisti che frammentano il nostro campo e fanno un favore a Salvini. Della sconfitta della destra – continua Zingaretti - del lavoro, della crescita non si parla più. Solo polemiche create ad arte – conclude il segretario Dem - per nascondere la loro crisi. Salvini, Meloni e Berlusconi brindano. Complimenti”.

Al centro dell’ennesimo attrito in maggioranza, la minaccia di Italia Viva di proporre una mozione di sfiducia al Ministro Bonafede, ancora Zingaretti, in merito all’eventuale operazione del partito di Renzi dichiara: «C’era una volta una bella trasmissione di Arbore, con il grande comico Catalano, Se un partito presenta una mozione di sfiducia al governo di cui fa parte, la risposta è nelle cose. Io credo – continua il Presidente della Regione Lazio - che siano appunto parte di un insopportabile teatrino della cattiva politica di cui gli italiani non ne possono più. Nel merito della prescrizione, penso che la soluzione sia a portata di mano se c’è volontà politica»

La posizione di Italia Viva

Perentoria, ancora una volta, la posizione di Italia Viva, che affida al suo esponente Ettore Rosato l’ennesimo punto della situazione, attraverso un’intervento alla trasmissione radiofonica “Circo Massimo”, “E’ un punto di principio – ha dichiarato Rosato - questa riforma è sbagliata, lede i diritti dei cittadini. E noi vogliamo cambiarla"

Ancora nulla di concreto insomma, sul fronte della modifica dei termini di prescrizione, che sembrava essere un tema dalla assoluta priorità nel governo ma che rischia di trasformarsi in un pericolosissimo boomerang contro la tenuta dell’esecutivo stesso.