Autore: Antonio 2

Paura dall’America, la CNN: «abbiamo un altro virus, passa dal ratto all’uomo»

Notizia lanciata dalla CNN: ultimo caso una settimana fa.

La Cnn, attraverso un articolo molto discusso, ha creato molta paura tra i suo lettori. Dopo il Coronavirus che continua purtroppo ad uccidere migliaia di persone in tutto il mondo, esiste un altro virus in grado di fare il «salto di specie»: dal ratto all’uomo portando l’epatite. “Ratti stanno infettando l’uomo con l’epatite e nessuno capisce come” è il titolo dell’articolo in questione, nel quale si parla di una forma di epatite (denominata “E”) che si pensava infettasse soltanto i topi ma che, dopo un primo caso registrato nel 2018 (un 56 enne di Hong Kong), risulterebbe in grado di colpire anche l’uomo.

Virus contenuto: solo 12 casi certificati nel mondo

Dopo il “paziente zero”, altri dieci cittadini sarebbero risultati positivi: il caso più recente risale a una settimana fa e riguarda un 61enne. Oltre agli 11 casi di Hong Kong c’è un altro caso certificato a livello globale: si tratta di un canadese che era stato in vacanza in Africa.

Gli scienziati faticano ancora a stabilire quali siano le modalità di contagio. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità mangiare carne animale non c’entrerebbe in quanto la trasmissione dell’epatite avverrebbe, di solito, tramite acqua o oggetti contaminati. L’epatite E causa febbre, ingrossamento del fegato, itterizia. “All’improvviso, ci siamo trovati di fronte un virus che passa dai topi all’uomo”, ha dichiarato alla Cnn, Siddharth Sridhar, microbiologo che fa parte del team autore della scoperta.