Autore: B.A

Sondaggi

18
Giu 2020

Nuovo sondaggio politico, il centrodestra saldamente avanti, sotto il 20% il PD

Il nuovo sondaggio di EMG Acqua conferma la Lega come primo partito e con 7 punti di vantaggio sui dem.

Il Movimento 5 Stelle si divide e mette a rischio il governo Conte? Questa una voce che circola da giorni, dopo il battibecco tra Grillo e Di Battista e dopo che i grillini sembrano non indietreggiare di un millimetro sulla posizione anti Mes che gli altri partiti della maggioranza non condividono.

Crisi di governo che resta una ipotesi, anche se lontana al momento. Lo dimostrano anche le varie testimonianze dei leader di tutte le forze che compongono questa maggioranza, a partire da Renzi che l’altra sera ha parlato su Rete 4 ricordando che questa legislatura sarà quella che eleggerà il prossimo Presidente della Repubblica. Sempre Renzi nonostante spesso in contrasto con la linea del governo, si è detto orgoglioso di aver mandato a casa Salvini, sottolineando il fatto che questo governo lo ha voluto proprio lui.

Che il governo Conte possa cadere è esercizio azzardato da utilizzare, alla luce del fatto che alle forze di maggioranza, probabilmente non conviene rimettere tutto in gioco con nuove elezioni. Probabilmente infatti, dalle nuove elezioni se qualcuno vincerebbe, questo è proprio Salvini, con tutto il centrodestra. Lo dimostra l’ultimo sondaggio di EMG Acqua, prodotto per la trasmissione Agorà.

Centrodestra e Lega largamente al comando

Secondo il sondaggio di EMG, il centrodestra è ancora largamente la coalizione più forte in Italia. Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia stanno al 47,3%. La Lega è ancora primo partito ed è a più sette sul Pd. Sette punti percentuali che sono un margine molto ampio nonostante molti diano la Lega in crisi nei sondaggi.

L’istituto demoscopico ha sondato gli orientamenti di voto della popolazione elettorale italiana e stamane il suo sondaggio è stato presentato in diretta ad Agorà, la trasmissione condotta su Rai Tre da Serena Bortone.

I numeri raccolti riguardano l’attuale settimana e presentano il differenziale rispetto alla scorsa. La Lega di Salvini, pur perdendo due decimi di punto rispetto alla scorsa settimana è ancora largamente in testa, fissandosi al 26,6% delle preferenze. Quasi 7 punti in più del PD, seconda forza, ma in calo di un decimo di punto rispetto a sette giorni fa. Il PD scende così sotto il 20% (precisamente il 19,9%), che lo tiene a 6,7 punti percentuali sotto la Lega.

Le altre forze politiche come vanno?

La terza forza politica era e resta il Movimento 5 Stelle, che vive un delicato momento tra Venezuela e lotte fratricide, per il sondaggio di Masia è in salita di 0,4 punti, assestandosi al 16,4%. La Meloni, ormai realtà conclamata del panorama politico attuale, con i suoi Fratelli d’Italia resta oltre il 14%. Al 6,7% troviamo Forza Italia di Silvio Berlusconi in calo dello 0,3% rispetto alla scorsa settimana.

In salita negli ultimi 7 giorni, Italia Viva di Matteo Renzi, che sfiora il 5% (precisamente il 4,9%). Il dato più pesante lo fa registrare Azione, il nuovo soggetto politico dell’ex Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. Il nuovo partito centrista e progressista sale in 7 giorni dal 3 al 3,4% delle preferenze.

Per quanto riguarda i partiti minori, La Sinistra è stabile al 2,3%, Europa Verde all’1,8%, + Europa all’1,5%, mentre il partito del non-voto si assesta al 40,3%.