Autore: Paolo Marsico

18
Feb

Napoli, questa sera le sardine sfidano Salvini in Piazza Dante

Le sardine manifesteranno in Piazza Dante mentre il leader leghista sarà in comizio a poche centinaia di metri al Teatro Augusteo

Manifestazione delle “sardine”, questa sera a Napoli alle 19:30, in Piazza Dante, in concomitanza con il comizio di Matteo Salvini in programma alle 18:30 al Teatro Augusteo. «Stasera in piazza c’è chi parlerà di lavoro e chi parlerà di sciacallaggio, cercando di convincere i napoletani che non vuole più lavarli con il fuoco», ha dichiarato Mattia Santori, leader del movimento, alludendo inoltre a Salvini come quello che ha buttato via l’occasione di stare al governo per un personalismo che in Italia è una brutta malattia.

L’incontro con gli operai Whirlpool

Questa mattina, inoltre, il leader delle sardine ha incontrato gli operai Whirlpool, presso lo stabilimento della zona orientale della città. “Salvini sa bene di non essere ospite gradito qui al sud – ha spiegato Santori – non è facile praticare il trasformismo al quale ci ha abituati a Napoli”.

Per le regionali si valutino i programmi

In vista inoltre delle imminenti elezioni regionali in Campania lo stesso Santori ha precisato che non sosterranno candidati ma programmi, e che in questa regione occorre una coalizione credibile cosi come accaduto in Emilia Romagna. «Noi non siamo per De Luca o per Costa ma per chi dà la visione di un Sud credibile – spiega il leader del movimento - sappiamo di chi non fidarci, ovvero della Lega che tuttora è un partito federalista, che viene al Sud a promuovere l’autonomia differenziata voluta da Luca Zaia ed Attilio Fontana, che avvantaggia solo il Nord»

In occasione della visita allo stabilimento Whirlpool di Via Argine, Santori ha spiegato che la mancanza di prospettiva e la disoccupazione sono i problemi principali di questa regione, a loro, alle sardine, non sta il compito di risolverli, ma di conoscere e approfondire e quindi provare a dialogare con quella parte di società che si allontana dalla politica.

Operai con le sardine in Piazza Dante

Gli operai, dello stabilimento napoletano, da Maggio in lotta per impedire la chiusura del sito, saranno presenti questa sera alla manifestazione per provare a dare un segnale, per provare a costruire un ponte tra la politica e la gente, per provare finalmente a creare i presupposti per un’ondata di buona politica, che risolvi i problemi della gente, da troppo tempo assente da queste parti.