Napoli, bus di linea rimane bloccato in una voragine nell’asfalto

Napoli, bus di linea rimane bloccato in una voragine nell'asfalto

Nella mattinata di oggi 8 marzo un bus dell’ANM è rimasto bloccato in una voragine creatasi a via Aniello Falcone, nel quartiere Vomero di Napoli.

La Festa della Donna a Napoli, sul fronte dei trasporti su gomma, è iniziata piuttosto male.

L’incidente al Vomero

A inizio mattinata di oggi lunedì 8 marzo, tra le 7:30 e le 8, un autobus arancione dell’ANM ha improvvisamente interrotto la sua corsa dopo essere caduto in una piccola voragine.

E non ci troviamo nella periferia dimenticata: l’incidente è avvenuto nella centralissima via Aniello Falcone, una delle strade più famose del quartiere collinare del Vomero, tra i più ricchi della città partenopea.

Si tratta di un mezzo di trasporto dell’Agenzia Napoletana della Mobilità che stava percorrendo la Linea 121. La ruota anteriore destra è rimasta bloccata in una buca molto profonda, rendendo impossibile all’autista di uscire senza l’aiuto di mezzi di soccorso, arrivati qualche minuto più tardi.

Le conseguenze e le polemiche social

Tanta paura tra gli occupanti del mezzo, anche se per fortuna nessuno di loro è rimasto ferito. Inevitabili i disagi per numerosi minuti in questo primo lunedì di fascia rossa per effetto dell’aumento esponenziale di contagi da COVID che sta interessando tutta la Campania – e Napoli in particolare.

Tra i primissimi a segnalare l’episodio su Facebook è il giornalista di Radio Marte e conduttore de “La Radiazza” Gianni Simioli. Sotto al post del giornalista numerosissimi napoletani hanno espresso tutta la loro delusione per un episodio così grave che ha inevitabilmente rovinato la giornata degli occupanti del mezzo e delle tante persone rimaste bloccate nel traffico a causa dell’incidente. Sotto attacco l’amministrazione comunale, rea di non occuparsi della manutenzione delle strade.

A Napoli si voterà quest’autunno per rinnovare il consiglio comunale: l’attuale sindaco Luigi de Magistris è al comando della sua città da dieci anni e dunque per legge non potrà ricandidarsi.

Nelle ultime settimane De Magistris è impegnato nella campagna elettorale in Calabria, essendosi candidato a Presidente della Regione. Sono in molti a Napoli - avversari politici e non solo - ad accusarlo di essersi ormai totalmente disinteressato del destino della città.

LEGGI ANCHE: Napoli: positivo al covid esce per andare a vendere sigarette di contrabbando