Napoli: anziana vince 500mila euro al gratta e vinci, tabaccaio ruba biglietto e scappa in scooter

Napoli: anziana vince 500mila euro al gratta e vinci, tabaccaio ruba biglietto e scappa in scooter

Il titolare di una Tabaccheria si è dato alla fuga dopo aver rubato un Gratta&Vinci di un’anziana cliente

I carabinieri sono alla ricerca del titolare di uno delle tabaccherie del centro di Napoli. Secondo quanto riferito da Fanpage.it, l’uomo avrebbe fatto perdere le sue tracce dopo aver rubato un Gratta&Vinci a una cliente che aveva vinto 500mila euro.

Di lui non si sa più niente da ieri mattina da quando è avvenuto il fatto. L’agenzia dei Monopoli di Stato ha già proceduto a bloccare il biglietto. “Mi scusi, non ci vedo bene. Ho veramente vinto 500mila euro?" questo più o meno ciò che si è sentito dire da una sua anziana cliente uno dei proprietari di una tabaccheria del centro di Napoli, nel quartiere Stella.

L’anziana gli ha quindi dato il biglietto affinchè lo controllasse. L’uomo, dopo aver analizzato e controllato bene il Gratta&Vinci si accorge che era tutto vero. Quel pezzetto di carta valeva veramente mezzo milione di euro.

E così, senza pensarci due volte, ha messo in tasca il biglietto, si è infilato il casco, è salito sullo scooter parcheggiato fuori alla sua attività commerciale e si è dato alla fuga. Il tutto sotto gli sguardi esterrefatti del suo dipendente, di alcuni clienti presenti in quel momento nel Tabacchi e naturalmente quello dell’anziana signora.

Ruba un Gratta&Vinci da 500mila euro a un’anziana cliente

La scena, che sembra essere uscita da qualche film comico, è avvenuta ieri mattina. La signora, nonostante fosse una giocatrice abituale, non credeva ai suoi occhi dopo aver grattato il tagliando e controllato i simboli. Il suo Gratta&Vinci valeva per davvero il montepremi da 500mila euro.

A quel punto ha chiesto a un dipendente della Tabaccheria di controllare meglio il biglietto, credendo di essersi impressionata. Questo, tuttavia, dopo aver scannerizzato il Gratta&Vinci con un dispositivo apposito, le ha confermato la vincita. Ma a quel punto si intromette uno dei titolari chiedendo alla donna di poter ricontrollare meglio il biglietto.

E così, dopo essersi assicurato che in effetti quel tagliando valesse mezzo milione di euro l’uomo ha deciso di fare la sua mossa. Avrà pensato che quella cifra forse non gli avrebbe permesso di cambiare completamente vita ma che avrebbe potuto togliersi numerosi problemi dalla testa.

Il Gratta&Vinci è stato bloccato dall’Agenzia dei Monopoli

Ormai l’idea di fuggire via portando con sè il Gratta&Vinci era diventata così forte in lui che non ha pensato minimamente alle conseguenze. Non ha pensato che essendo il titolare dell’esercizio sarebbe stato identificato molto facilmente e che una volta appurati i fatti l’agenzia dei Monopoli avrebbe bloccato la riscossione del montepremi facendolo diventare un pezzo di carta inutile.

Nessuno di questi pensieri gli è passato per la testa. E così ora l’uomo è in fuga a bordo del suo scooter, senza la possibilità di vedere mai quei soldi e con una denuncia pendente sulla sua testa.