Autore: Liliana Terlizzi

Morte Maradona, Laura Pausini: «In Italia fa più notizia la morte di un uomo poco apprezzabile che la violenza sulle donne»

Laura Pausini va controcorrente e scrive parole durissime su Maradona. Scoppia la polemica

Ieri l’Italia ha appreso la notizia dell’improvvisa morte di Diego Armando Maradona. La cantante romagnola sui social ha evidenziato come la scomparsa di un ex campione di calcio abbia oscurato una giornata dedicata alla violenza sulle donne, ovvero il 25 novembre.

Ma proprio ieri, nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, in Italia sono stati registrati altri casi di femminicidio. Se n’è parlato per poco, fino alla notizia della morte del calciatore argentino più forte di sempre. L’Italia e tutto il mondo piange la sua scomparsa anche oggi. Laura Pausini ha criticato duramente la celebrazione mediatica per Diego Armando Maradona. Su Instagram ha commentato così la notizia della sua morte:

«In Italia fa più notizia l’addio ad un uomo sicuramente bravissimo a giocare al pallone ma davvero poco apprezzabile per mille cose personali diventate pubbliche, piuttosto che l’addio a tante donne maltrattate, violentate, abusate. Oggi non sono la notizia più importante di questo Paese... nonostante stamattina ne abbia perse altre due. Non so davvero che pensare».

Laura Pausini nella bufera, critiche sui social

Non è stato apprezzato il commento della cantante sulla morte del campione, il social si è diviso in due. Da un lato molti utenti hanno concordato con Laura Pausini ma tantissimi altri l’hanno criticata duramente. Qualcuno l’ha persino attaccata per la sua musica, altri addirittura sono arrivati a scrivere commenti sessisti.

«Laura Pausini ha solo detto la verità che tanto infastidisce i maschilisti», scrivono alcuni fan. Altri: «È morto un uomo debole, per il quale persino i Capi di Stato Mondiali hanno espresso solidarietà e dolore. Lei, che è amatissima in Sudamerica, penso abbia fatto un commento populista».

Del caso ha espresso il proprio parere anche la collega Fiorella Mannoia. La cantante su Twitter ha commentato così: «Se Michael Jackson fosse morto ieri sarebbe successa la stessa cosa. Quando se ne vanno uomini così amati nel mondo intero è logico che succeda questo. Non ha scelto lui di morire nella giornata mondiale contro il femminicidio. Anche basta con questa polemica becera».

Qualcuno ha pensato che la sua fosse una risposta a Laura Pausini ma per togliere ogni dubbio, la cantante ha precisato: «Non sapevo che Laura avesse scritto quel commento, rispondevo solo ai tanti che scrivevano questa cosa».