Autore: Stefano Calicchio

Crisi economica

Lockdown, significato italiano: ecco perché il termine è diventato d’attualità

Con il deflagrare dell’emergenza Coronavirus si è diffuso il termine lockdown, vediamo con quale significato e perché viene utilizzato così spesso.

C’è un termine inglese che è diventato sempre più diffuso negli ultimi giorni e che ha assunto un valore di rappresentatività per la crisi del Coronavirus. Si tratta della parola inglese “lockdown”, il cui significato è traducibile come blocco, isolamento o chiusura. Nella pratica, il riferimento va ai provvedimenti decisi dal governo Conte per limitare la diffusione dell’epidemia sanitaria.

Quando si parla di lockdown si fa quindi riferimento ad una situazione generalizzata di sospensione delle normali attività economiche, così come della libertà di movimento degli individui, al fine di evitare che Covid-19 possa crescere nella propria curva di diffusione e garantire la tenuta del servizio sanitario nazionale.

TI POTREBBE INTERESSARE: Eurobond o MES, il Presidente dell’Eurogruppo Centeno: “concordare risposta coraggiosa all’epidemia Coronavirus”

Il prolungamento del Lockdown in Italia fino al prossimo 3 maggio

Durante la serata di ieri è emersa con chiarezza l’intenzione di prolungare l’attuale stato di lockdown in Italia fino al prossimo 3 maggio 2020. La notizia è emersa dopo il confronto tenutosi tra Governo e Parti sociali. Il vertice, secondo fonti sindacali, ha evidenziato l’intenzione di aprire a poche riaperture settoriali, che resteranno mirate tra i codici Ateco delle attività essenziali.

Nel corso dei prossimi giorni si cercherà di definire un possibile calendario delle progressive riaperture, stante che al momento non sussistono ancora le condizioni utili per poter riaprire tutte le attività produttive allentando fortemente il lockdown. Questo perché si rischierebbe di avere una nuova crescita della curva dei contagi, vanificando così quanto fatto finora ed i risultati di contenimento ottenuti con i provvedimenti restrittivi alla mobilità dei cittadini e alla prosecuzione delle attività economiche.

TI POTREBBE INTERESSARE: Coronavirus, l’allarme dei commercialisti: durante il lockdown un crollo del Pil fino al 70%