Le ceneri di Raffaella Carrà arrivate nella città di Padre Pio

Le ceneri di Raffaella Carrà arrivate nella città di Padre Pio

L’urna con i resti della showgirl, recentemente scomparsa, è arrivata a San Giovanni Rotondo, prima della destinazione finale, il Monte Argentario

Rispettando le sue ultime volontà, l’urna con le ceneri di Raffaella Carrà, deceduta lo scorso 5 luglio, è finalmente arrivata a San Giovanni Rotondo (Foggia).

Il desiderio, espresso dalla showgirl, era stato svelato da Padre Francesco Dileo, il sacerdote che lo scorso 9 luglio, aveva officiato il rito funebre presso la chiesa di Santa Maria in Ara Coeli in Piazza del Campidoglio a Roma.

L’ultimo viaggio nella città di Padre Pio

Raffaella Carrà, aveva confidato le sue ultime volontà al sacerdote, ovvero il desiderio di tornare a San Giovanni Rotondo, la città di Padre Pio, a cui la showgirl era molto devota. Una tappa prima della destinazione finale all’Argentario.

Nella mattinata di sabato 4 settembre l’urna è giunta nella cittadina pugliese facendo sosta presso la sede Tele Padre Pio, canale televisivo che fu inaugurato il 19 maggio 2001 proprio da Raffaella Carrà.

L’emittente locale ha dedicato alla showgirl una lapide in sua memoria, che è stata scoperta in questa occasione, dopo una breve cerimonia. Le ceneri sono poi state depositate presso la chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove resteranno per l’omaggio della gente.

Nella mattinata di domenica 5 settembre saranno trasportate nella chiesa di San Pio da Pietralcina per la messa delle ore 11:30. Al termine della celebrazione liturgica, ritorneranno nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, per poi essere prelevate lunedì 6 settembre per l’ultimo viaggio verso Monte Argentario (Grosseto), dove saranno tumulate.

Nella serata di domenica, alle ore 19, è in programma anche un concerto tributo nell’auditorio Maria Pyle, sempre a San Giovanni Rotondo.

Presente a San Giovanni Rotondo anche l’attore Enrico Beruschi, che ha commentato “Voleva tornare qui, non come presenza vera in carne e ossa, ma come presenza di cuore", e ha ricordato il loro primo incontro proprio all’inaugurazione di Tele Padre Pio.