Autore: Leonardo Gaspa

America - Vigili del Fuoco

4
Nov

Incendio in California: come è iniziato e perché si è diffuso

In California sono in corso una serie di incendi che durano da più di 7 giorni. Migliaia di persone evacuate e un blackout continuo fanno pensare a uno degli incendi più devastanti degli ultimi anni. Ma come è iniziato l’incendio in California e perché si è diffuso?

Risalgono al 23 Ottobre i primi incendi che hanno invaso la California. L’incendio in California è iniziato in un singolo luogo, con una fiamma di entità standard e si è diffuso per la presenza di venti forti e umidità che hanno favorito la propagazione del fuoco. Lo dichiarano le stesse autorità dello Stato, che vista la drammatica situazione hanno prontamente diffuso il segnale di allarme rosso per la calamità.

I satelliti della NASA confermano queste condizioni climatiche, riportando sull’area della contea di Sonoma dei i venti che soffiano a 60-80 km/h da nordest, associati a bassa umidità, che starebbero creando condizioni meteo favorevoli per le fiamme, che divampano in zone di difficile accesso per le squadre di terra dei vigili del fuoco.
L’incendio più distruttivo è stato sicuramente quello di Kincaid, che ha toccato più di 66 000 ettari. Il secondo incendio si è sviluppato a Los Angeles, nei pressi della Getty Galleries, bruciando più di 250 ettari di terreno e provocando l’evacuazione di circa 10.000 edifici. L’evacuazione ha interessato anche personaggi pubblici come Schwartzeneger e Lebron James.

Gli effetti dell’incendio in California

Al momento non si stima nessuna vittima, solamente un vigile del fuoco è rimasto seriamente ferito durante un’operazione di soccorso. A partire dalla settimana scorsa sono state evacuate in totale più di 50000 persone. Al tempo stesso, 2,7 milioni di abitanti in 29 contee dello stato rimarranno senza elettricità, su decisione della Pacific Gas & Electric Corp, società elettrica che rifornisce lo stato, per minimizzare il pericolo di propagazione degli incendi accidentali. Si tratta del maggiore blackout volontario nella storia dell’umanità. Lunedì i venti artefici del disastro sono diminuiti, ma i meteorologi prevedono che nei prossimi giorni potrebbero riprendere fino a raggiungere i 130 chilometri orari.

L’incendio in California e l’allarme climatico

Secondo la senatrice Alexandria Ocasio-Cortez, l’incendio della California rappresenta chiaramente quali sono gli effetti dell’inquinamento prodotto dall’uomo. Da anni gli esperti affermano ci sia una connessione tra l’aumento dell’inquinamento e la diffusione di incendi, soprattutto in una zona secca come quella della California.