In Campania i contagi nelle scuole allarmano De Luca, arriva la Dad

In Campania i contagi nelle scuole allarmano De Luca, arriva la Dad

Preoccupa in Campania la situazione contagi negli istituti, si riunisce l’Unità di Crisi

La situazione contagi in Campania non sembra dare tregua. Infatti è allarme per i contagi registrati nelle scuole della Regione. Un allarme che ha costretto alla riunione la cosiddetta Unità di Crisi della Regione.

Ed il governatore della Campania, Vincenzo De Luca ha già mostrato la sua preoccupazione, riportando in auge la discussa Didattica a distanza (Dad). Ecco cosa sta accadendo in Campania come si legge in una ultim’ora Ansa.

Allarme contagi nelle scuole Campane, arrivano nuovi provvedimenti?

Il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, parla di chiusura delle scuole. Lo ha fatto dopo l’impennata dei contagi in Regione e soprattutto negli istituti scolastici della Regione Campania.

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, sembra propendere per un nuovo stop alla didattica in presenza. E si tratterebbe di una sospensione a macchia d’olio, senza sconti poiché in base a quanto si legge sull’agenzia di stampa, la didattica a distanza dovrebbe sostituire quella in presenza in tutte le scuole, dalle elementari alle superiori.

Questo ciò che adesso si sta valutando in Regione, visto l’incremento dei contagi anche negli istituti scolastici della Campania. Contagi in risalita con focolai in diversi istituti.

L’Unità di Crisi della Campania si è riunita dopo i nuovi dati delle Asl

La conferma dell’allarmante situazione è evidenziata dal fatto che si è stati costretti a riunire l’Unità di Crisi. Come detto, tutto nasce dai nuovi dati della Asl della Regione che ha prodotto i numeri sui contagi da Covid oltre che nella Regione a livello generale, anche e soprattutto per quanto riguarda nello specifico gli istituti scolastici.

Non poteva restare insensibile a tutto questo il governatore della Regione, Vincenzo De Luca che ha anticipato con chiarezza l’intenzione di voler chiudere di nuovo tutta la didattica in presenza richiamando per l’ennesima volta alle lezioni a distanza.

E De Luca pare seriamente intenzionato a chiedere ai vari Prefetti e ai sindaci della Regione, di provvedere ad avviare la Dad. Dagli alunni più piccoli agli studenti più grandi, presto ci potrebbero essere novità che prevedono un nuovo stop alle lezioni in aula con il ritorno alle lezioni a distanza.

La riapertura delle scuole in presenza in Campania è nata a seguito delle lamentele dei genitori che si erano costituiti in comitati «No Dad» chiedendo il ritorno alla Didattica in presenza. Richiesta avvalorata dal fatto che il Tribunale Amministrativo Regionale arrivò a dare ragione ai genitori.

Fu il Tar infatti a ordinare al Governatore De Luca di provvedere a riattivare la didattica in presenza che in Campania effettivamente è partita in netto ritardo rispetto al resto della Penisola. E adesso le preoccupazioni che spinsero il Governatore De Luca alla cautela, si stanno materializzando in pieno.