Autore: Luca Macaluso

Alimentazione - Benessere

Il tacchino contiene ferro? Ecco la verità

La carne di tacchino non ha nulla da invidiare alla carne rossa per contenuto di ferro e anche di proteine.

Il ferro è uno dei più importanti elementi che il nostro corpo deve avere. La carenza di ferro può essere un problema per molte persone. Il ferro fa parte dei minerali essenziali per l’organismo. Il ferro ha un ruolo fondamentale per la salute di un individuo, perché importante per il trasporto dell’ossigeno ai tessuti. Il ferro è prodotto automaticamente dal nostro organismo, in quantità pari più o meno a 4 grammi tutto compreso, cioè contenuto nel fegato, nella milza, nell’emoglobina e nel midollo.

Ma la metà di questo ferro viene dispersa con lo sfaldamento della mucosa intestinale. Ecco perché ogni essere umano ha la necessità di rifocillare l’organismo di questa parte di ferro perduta. E la soluzione per reintegrare il nostro organismo di questo minerale, è l’alimentazione. Ci sono elementi che per natura sono ricchi di questo elemento, come la frutta secca, i legumi o la carne.

Il fegato animale per esempio, dal punto di vista dell’apporto di ferro è il più importante alimento che esiste. La carne in generale è abbastanza ricca di ferro, soprattutto la carne rossa. Ma anche nella carne bianca il contenuto di ferro non è trascurabile. Pollo, coniglio ma soprattutto tacchino possono essere prodotti che aiutano il nostro organismo a munirsi di ferro. Il tacchino dicevamo, una carne che molti poco considerano ma che è un prodotto molto nutriente e soprattutto per il ferro, molto importante.

TI POTREBBE INTERESSARE: Attenzione a mangiare troppo burro: ciò che accade è incredibile

Carne di tacchino e ferro

Il tacchino è una delle carni più utilizzate nelle diete dimagranti. Infatti è un alimento leggero e salutare. Si tratta di un alimento che però, non fa parte della tradizione italiana in senso stretto e che non è tra i più utilizzati in cucina. La carne di tacchino però, ha numerose proprietà nutrizionali, e mentre in Italia gli viene preferito il pollo o il coniglio, negli Stati Uniti d’America o nel Regno Unito, questa carne è molto diffusa e molto apprezzata.

La carne di tacchino è facilmente dirigibile e davvero ricca di ferro. Infatti nonostante molti considerino la carne rossa (probabilmente per via del colore) più ricca di ferro rispetto a quella bianca, la verità è che sono entrambe ottime da questo punto di vista, ed il tacchino ne è l’esempio calzante.

I dati del contenuto di ferro delle varie tipologie di carni lo dimostra ampiamente. Ogni 100 grammi di tacchino ci sono 1,5 milligrammi di ferro (la fesa di tacchino), mentre per la stessa quantità di prodotto, la coscia di pollo contiene 1,4 mg di ferro, 100 grammi di costata di bovino contiene 1,3 mg di ferro e 100 grammi di lombata di bovino ne contiene 1,4 mg.

TI POTREBBE INTERESSARE: Lo zucchero di canna fa male? Ecco cosa dice l’esperto

Tacchino ideale per lo sviluppo del corpo

Una cosa da non sottovalutare è che molti pediatri indicano nella carne di tacchino una delle migliori da mangiare per i bambini e per i ragazzi in età dello sviluppo. E non va trascurato il fatto che sia perfettamente indicata anche per le donne in attesa.

E sul ferro è importante sapere che il nostro organismo è più propenso ad assorbire il ferro ingerito dalla carne rispetto a quello ingerito dai vegetali. In buona sostanza, se si vuole ingerire un alimento con una ottima dose di ferro, ma senza la pesantezza della carne di bovino per esempio, il tacchino è perfettamente indicato.

Tra l’altro la carne di tacchino anche a livello proteico non è un alimento che ha qualcosa da invidiare alla carne rossa, perché per 100 grammi di fesa di tacchino ci sono 24 grammi di proteine, quantità che non si trova in 100 grammi di maiale o di vitellone, perché entrambi hanno tra i 21 ed i 22 grammi di proteine ogni 100 grammi di prodotto.

TI POTREBBE INTERESSARE: Di che animale è la mortadella? Ecco la risposta sconvolgente