Autore: Antonio 2

Coronavirus

Il Governo verso una scelta: la fase 2 inizia prima del previsto

I numeri dei contagi sono in netto calo, la fase 2 potrebbe iniziare prima.

Il Governo è propenso ad allungare la fase di quarantena che ha investito l’Italia a causa del Covid-19. Ci vuole cautela e allora dopo Pasqua e Pasquetta, saranno in quarantena altre due festività: il 25 aprile ed il primo maggio. Una fase che però dovrebbe finire prima del previsto per poi accedere alla cosiddetta fase 2, condizionata dalla convivenza con il virus e da tante precauzioni.

Questa fase 2, come si era vociferato, sarebbe potuta iniziare a metà maggio ma gli ultimi dati fanno pensare che il Governo si stia adoperando per riaprire gradualmente le attività in anticipo rispetto alla tabella di marcia: il primo allentamento della quarantena potrebbe avvenire il 4 maggio. Nella serata di venerdì o di sabato il Premier Giuseppe Conte annuncerà una nuova proroga per le restrizioni in atto a causa del coronavirus. Alcune aziende probabilmente potranno riaprire già dal 14 aprile, ma per l’allentamento del distanziamento sociale la data scelta dal governo dovrebbe essere quella del 4 maggio.

Coronavirus: numeri in calo in Italia

I contagi sono in netta diminuzione come in diminuzione sono i ricoverati in terapia intensiva. Nell’ultimo aggiornamento, di ieri 8 aprile, erano ricoverati in terapia intensiva 3.693 persone, 99 meno rispetto al 7 aprile. Erano ricoverati con sintomi 28.485 persone, 233 meno del giorno precedente. Anche i decessi giornalieri sono in calo. Queste notizie stanno facendo pensare di ridare libertà all’Italia prima del 18 maggio previsto inizialmente, ma ovviamente tutto sarà datto con la massima cautela.