Grande Fratello Vip: rischio squalifica per Katia Ricciarelli

Il famoso soprano sotto accusa per alcune frasi pronunciate all’interno della casa

Un’edizione del Grande Fratello Vip partita già con le prime polemiche e le prime richieste di squalifica, invocate sui social. Dopo il caso di Soleil Sorge, sotto la lente, di una eventuale decisione del Grande Fratello, è finita Katia Ricciarelli.

Katia Ricciarelli a rischio squalifica per una bestemmia

Il famoso soprano, durante una conversazione notturna con Aldo Montano, avrebbe usato, come intercalare, il termine “Dio bono”. Un’ espressione che nella passata edizione era costata la squalifica di Denis Dosio, mentre Paolo Brosio, reo anche lui di aver pronunciato questa frase, era stato perdonato dopo pubbliche scuse, anche in virtù dei suoi trascorsi religiosi.

Tra chi sui social chiede l’immediata espulsione dalla casa per l’ex signora Baudo e chi invece lo ritiene un peccato veniale, spuntano altri episodi, che vedrebbero coinvolta Katia Ricciarelli.

Il soprano sotto accusa per altri due episodi

Altre due parole, pronunciate dal soprano, hanno acceso il dibattito tra i telespettatori che seguono e commentano sui social il Grande Fratello Vip.

In uno scambio di battute con Alex Belli, Katia Ricciarelli, commentando la camicia indossata dall’attore, gli avrebbe detto: “sembri un po’ ricch****”, mentre, riferendosi alle ragazze, le avrebbe apostrofate con la frase: “sembrano delle paralitiche”, mancando indirettamente di rispetto a Manuel Bortuzzo.

Nelle prossime ore, probabilmente nella puntata di venerdì, il Grande Fratello si esprimerà sugli episodi incriminati, per valutarne la gravità. Dopo le diverse squalifiche delle scorse edizioni, quest’anno si è deciso di cambiare le regole.

Le bestemmie continueranno ad essere punite con la squalifica, mentre altri termini, saranno oggetto di valutazione caso per caso. Solo in presenza di intenzionalità nell’offendere scatterà l’espulsione, mentre saranno perdonati gli intercalari pronunciati senza l’intenzione di ferire qualcuno.