Autore: Giacomo Mazzarella

Fornero contro tutti, ma su Salvini e Meloni parole dure

La professoressa Fornero a testa bassa contro tutti, Conte compreso, ma meglio lui che le opposizioni.

Ormai in televisione ci va di frequente, e quando parla le discussioni restano sempre tante. Parliamo della professoressa Elsa Fornero, ex Ministro del Governo Monti. Si tratta di una delle più discusse ministre di uno dei più discussi governi, quello tecnico guidato da Mario Monti.

La riforma delle pensioni, il blocco della perequazione nel pubblico impiego e tutto il resto di quanto previsto dal decreto Cura Italia sono gli atti più criticati tra quelli messi in atto dal binomio Fornero/Monti. Ospite di Myrta Merlino durante la trasmissione di LA7, «L’aria che tira», la Fornero non ha lesinato critiche alla politica italiana, oggi alle prese con l’emergenza epidemiologica ed economica del Covid-19.

"Meglio Conte di Salvini e Meloni"

«Meloni e Salvini sono il peggio, non hanno idee. Meglio tenersi Conte», questo ciò che ha detto a chiare lettere la professoressa Fornero fine riporta il quotidiano «Il Secolo d’Italia». Non che Conte sia un Premier ideale per affrontare l’emergenza attuale e non che l’attuale esecutivo sia trascendentale, ma l’opposizione di centrodestra è peggio.

In pratica, per la Fornero l’attuale Premier e la sua squadra è il male minore. Infatti la Fornero sottolinea: «che questo sia il governo giusto per affrontare l’emergenza è lecito dubitarne, ma considerate l’indisponibilità e la mancanza di idee concrete da parte dell’opposizione, direi di sì, meglio l’attuale squadra di governo».

Un autentico fiume in piena è la Fornero, che prima attacca Conte e il governo, reputandoli inadeguati ad affrontare la situazione di crisi attuale, e poi passa a demolire la concorrenza, quelle opposizioni guidate da Salvini e Meloni, per Lega e Fratelli d’Italia.

Le parole della Fornero contro il centrodestra

Una massima rende meglio l’idea e così la Fornero dice che: «In politica bisogna fare fuoco con la legna che si ha. E noi abbiamo una legna molto verde ancora. Molto poco matura. E per questo il governo oggettivamente molto debole nell’affrontare la situazione post Covid».

La Fornero parla dell’emergenza economica per il Covid, come del secondo shock che l’economia italiana subisce, collegandosi in qualche modo a quella in cui si è imbattuta lei quando era Ministro nel governo Monti.

«Questi problemi hanno colpito un sistema economico e forse anche sociale già debole da problemi strutturali di lungo periodo, perché il Covid è il secondo grande shock economico dell’Italia nel giro di un decennio», così la Fornero. Grave crisi e governo non propriamente adeguato, ma l’alternativa Salvini e Meloni, praticamente vuoti di idee peggiorerebbe la situazione secondo la professoressa.

Adesso occorrono le decisioni

Anche la kermesse di Villa Pamphilj e gli Stati Generali finiscono nel mirino della Fornero. «Mi sembra che adesso ci sia bisogno di decisioni. Discutere, dialogare va sempre bene. Però in questo momento c’è bisogno di decisioni. Come può un governo assumere questi propositi che sono a 360 gradi quando non è stato ancora in grado di dire se la Cassa integrazione è arrivata a quelli che hanno fatto richiesta o se il credito è arrivato alle imprese?», Questa la critica che la Fornero muove alla kermesse che da una settimana tiene impegnato Conte.