Autore: Liliana Terlizzi

Genova

Fermato in giro senza mascherina aggredisce la municipale: «La portano già gli altri»

Un 47enne è stato fermato a Genova dalla Municipale che lo invitava ad indossare la mascherina. Gli agenti sono stati aggrediti e solo dopo l’arrivo dei carabinieri l’uomo è stato bloccato.

Nella giornata di ieri un uomo di 47enne, una donna e due bambini si sono concessi una passeggiata tra piazza Baracca e dintorni, a Sestri Ponente, Genova. Un dettaglio non trascurabile è che nessuno dei quattro indossava la mascherina, diventata obbligatoria anche all’aperto da ormai diversi mesi.

L’intervento della Municipale

Alcuni agenti della Polizia locale in borghese si sono avvicinati al quartetto in piazza Baracca e, rivolgendosi all’uomo, li hanno invitati a indossarla, per evitare la multa. È lì che è iniziato il quarto d’ora di follia del 47enne no-mask. L’uomo inizialmente si è giustificato: “Tanto la indossano tutti gli altri, è inutile”, per poi rifiutarsi di fornire le proprie generalità.

Non solo: l’uomo avrebbe anche iniziato a riprendere la scena con il suo cellulare, invitando ad alta voce i passanti ad aiutarlo. All’intervento di altri agenti della Municipale, la situazione è diventata totalmente fuori controllo.

Scene di caos

L’uomo ha sferrato una gomitata ad un agente ed ha tentato di rubare le manette ad un altro, provando anche a torcergli un braccio. Ad un terzo agente ha perfino provato a strappare la mascherina che indossava a protezione di naso e bocca.

Successivamente ha anche sferrato un pugno in faccia ad uno degli agenti che provavano a bloccarlo, mancando il secondo. La calma è tornata, faticosamente, quando altri agenti, chiamati dai passanti, e alcuni carabinieri sono intervenuti in supporto e sono riusciti ad ammanettarlo.

Come se non bastasse, si è scoperto che il 47enne aveva in tasca un lungo (20 cm per 9 di lama) coltello, con il quale avrebbe potuto ferire gravemente gli agenti.

Il soggetto in questione ha già alcuni precedenti penali e nelle prossime ore verrà processato per la grave aggressione agli agenti della Municipale. Due di loro sono finiti in ospedale per colpa dei pugni al volto ricevuti dal no-mask e guariranno in 10 giorni.

LEGGI ANCHE: Varese: minorenni organizzano maxi rissa da 100 persone