Esce dal Conservatorio, giovane aggredito e accoltellato in pieno centro: ferito ad un braccio

Esce dal Conservatorio, giovane aggredito e accoltellato in pieno centro: ferito ad un braccio

Un giovane è stato aggredito e accoltellato in pieno centro: ferito ad un braccio

Una violenta aggressione con un accoltellamento quella che è avvenuta in pieno centro a Pescara. Un ragazzo è finito in ospedale, per fortuna le ferite riportate non sono gravi.

Pescara, giovane aggredito e accoltellato in pieno centro: scappa e si rifugia nel portone di casa

Il fatto è avvenuto ieri sera verso le 19. La vittima è un giovane di vent’anni iscritto al Conservatorio. Proprio quando stava uscendo dall’ Istituto che ha sede in viale Bovio per fare ritorno a casa, è stato avvicinato da un uomo che gli ha puntato un coltello alla gola.

Di fronte a questa minaccia, il 20enne ha reagito d’istinto cercando di divincolarsi ma proprio in quel momento è stato colpito dalla lama. L’aggressore lo avrebbe persino inseguito lungo via Battisti proprio dove abita il giovane, lì è riuscito a ripararsi entrando nel portone.

Sul posto è intervenuta immediatamente la Polizia, un’ambulanza del 118 e la Croce Rossa. Il ragazzo è stato portato in ospedale per le medicazioni al braccio. Questo è l’ennesimo episodio di violenza avvenuto nella zona centrale di Pescara.

Rapina nel Centro Commerciale di Pescara: arrestato 26enne

Sempre ieri, nel Centro Commerciale Il Molino, è intervenuta la Polizia di Stato dopo aver ricevuto una segnalazione al 113 di una persona che aveva rubato dei capi di abbigliamento. L’uomo stava discutendo con il Vigilante. Quando gli agenti sono arrivati sul posto, hanno accertato che un 26enne di origine gambina, aveva in mano una felpa e l’altra l’aveva indossata. Entrambe erano ancora munite di adesivi antitaccheggio e i cartellini dei prezzi.

Qualche tempo prima, il Vigilante lo aveva notato dentro il supermercato, vicino alla cassa, con in mano alcuni generi alimentari che però non ha pagato perché non aveva denaro a sufficienza. L’uomo della sicurezza si è subito accorto che la parte superiore del corpo era gonfia perché sotto nascondeva degli indumenti sottratti dagli scaffali.

Quando è intervenuto, il ladro si è scagliato contro il Vigilante e lo ha aggredito minacciandolo addirittura di ritorsioni. Più volte ha cercato di colpirlo per dileguarsi. Ma il cassiere che stava assistendo alla scena, ha chiamato il 113 e le forze dell’ordine, dopo aver bloccato il 26enne, hanno iniziato le procedure di identificazione ed hanno restituito la refurtiva al responsabile del supermercato. Il gambino è stato arrestato per il reato di rapina impropria.