Emilio Fede positivo al Covid-19, ricoverato in ospedale

Emilio Fede positivo al Covid-19, ricoverato in ospedale

Emilio Fede è risultato positivo al Coronavirus, la notizia è appena arrivata

Emilio Fede è risultato positivo al Coronavirus, la notizia è arrivata poco fa. Si trova ricoverato nel residence dell’ospedale del Mare di Napoli dove è stato traferito questa mattina. Il residence ospita pazienti Covid asintomatici o paucisintomatici. Il noto giornalista è risultato positivo al Coronavirus dopo essere stato sottoposto nei giorni scorsi a tampone. Ricordiamo che Emilio Fede dopo la fine degli arresti domiciliari e l’affidamento ai servizi sociali, ha scelto di vivere nel capoluogo campano.

Quando è stata riscontrata la sua positività al Covid, il giornalista è stato in isolamento in un noto hotel di Napoli. Questa mattina è stato trasferito nel residence predisposto dall’Asl nel nosocomio di Ponticelli dove è tenuto sotto osservazione. Al momento si apprende che le sue condizioni di salute non destano particolare preoccupazione.

Emilio Fede è stato per molti anni a capo della redazione del telegiornale di Rete Quattro, lo scorso mese di settembre ha deciso trasferirsi a Napoli dove vive sua moglie Diana De Feo. Nello scorso giugno il giornalista era stato arrestato per evasione dagli arresti domiciliari ai quali era stato sottoposto a Milano nella sua casa di Segrate per il processo Ruby Bis. Emilio Fede aveva raggiunto sua moglie a Napoli per festeggiare il suo compleanno.

A settembre gli arresti domiciliari sono stati commutati nell’affidamento ai servizi sociali, per questo motivo il giornalista ha deciso di trasferirsi dalla Lombardia a Napoli in via definitiva. La giunta regionale della Campania lo scorso ottobre ha approvato la costituzione del residence in una struttura alberghiera non utilizzata vicino all’ospedale del Mare, a Ponticelli, un quartiere che si trova nella periferia orientale di Napoli.

Questo residence è stato organizzato per i pazienti positivi al Coronavirus con sintomi lievi o asintomatici impossibilitati a rispettare l’isolamento domiciliare nelle proprie abitazioni. Attendiamo ulteriori aggiornamenti sulle condizioni di salute del giornalista.