Autore: Luca Macaluso

Alimentazione - Benessere

Cosa è la rapa e quali sono i suoi benefici sulla salute

La Rapa, proprietà nutrienti, effetti benefici e tutti gli utilizzi possibili.

Un tipico prodotto dell’orto, molto utilizzato specie in Italia è la rapa. Si tratta di un ortaggio che fa parte della famiglia del cavolfiore, dei cavoli di Bruxelles, della verza e dei broccoli. Un alimento che dal punto di vista nutrizionale è ricco di vitamina A e C, di quelle del gruppo B e di acido folico. Le sue proprietà antiossidanti, insieme a quelle disintossicanti sono state riconosciute da diversi studi scientifici. Vediamo nello specifico quali sembra siano i benefici che il nutrirsi di rape, produce nell’organismo di un uomo.

TI POTREBBE INTERESSARE: I kiwi fanno bene alla prostata? La risposta della medicina

La rapa è ricca di vitamine

Come già accennato in premessa, il fatto che la rapa sia ricca di vitamine è conclamato. Addirittura ci sono studi scientifici che dimostrerebbero come la rapa contenga più vitamina C di una arancia. Tra i sali minerali di cui la rapa è ricca, ci sono fosforo, calcio, potassio e ferro. Sono tutti sali minerali indispensabili, perché per esempio il ferro è utile nel contrastare l’anemia, mentre il potassio tiene sotto controllo la pressione sanguigna.

La rapa è anche ricca di clorofilla, che aiutando la riproduzione di emoglobina in un organismo, ha benefici effetti di contrasto alla anemia. Studi hanno dimostrato come la rapa sia un alimento che riesce a frenare la proliferazione e il diffondersi delle cellule che causano i tumori.

Su 100 grammi di rape, che occorre ricordare, hanno il 90% di acqua, ci sono i glucidi, le proteine, come dicevamo le vitamine e i sali minerali. Molti nutrizionisti le considerano un alimento ipocalorico e stando ai dati scientifici più diffusi, ogni 100 grammi di rape, ci sono 20 Kcal.

TI POTREBBE INTERESSARE: Le barbabietole si possono mangiare crude? Ecco la verità

Le proprietà terapeutiche delle rape

Le rape non contengono glutine e pertanto sono indicate anche nei soggetti intolleranti, cioè i celiaci. Fin dagli inizi del secolo scorso, alla rapa vengono collegate importanti proprietà terapeutiche, il cui utilizzo ai giorni nostri è consigliabile però solo dietro prescrizione medica. La rapa in passato veniva prescritta come una medicina. Tra gli effetti terapeutici di questo ortaggio, sembra ci siano proprietà disintossicanti e antiossidanti.

Sembra che la rapa sia ricca di zolfo e su questo elemento non ci sono dubbi circa la sua proprietà di disintossicazione. Inoltre, la ricchezza di flavonoidi rende la rapa utile anche nella cura e nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Studi e teorie, più o meno accertate, sottolineano anche le proprietà antinfiammatorie della rapa, che diventerebbe quindi un toccasana per cistiti, ascessi e faringiti.

Come tutti gli alimenti, sia ingeriti che adattati ad altri utilizzi occorre sempre prestare attenzione agli effetti collaterali ed alle controindicazioni che naturalmente variano da soggetto a soggetto e che andrebbero approfondite in sede medica. Per esempio, sembra che le rape contengano dei composti in grado di interferire con la regolare funzionalità della tiroide, pertanto il consumo delle rape in determinati soggetti dovrebbe essere calmierato o addirittura vietato.

TI POTREBBE INTERESSARE: I cedri fanno dimagrire? La risposta dell’esperto