Coronavirus, scoperta una nuova variante del Sars-Cov-2: «E’ più contagiosa»

Coronavirus, scoperta una nuova variante del Sars-Cov-2: «E' più contagiosa»

Nel sud-est del Regno Unito è stata scoperta una nuova variante del Sars-Covd-2 ancora più contagiosa. Il Ministro della Salute: «Già 1000 casi»

Nel Regno Unito è stata individuata una nuova variante del coronavirus Sars Cov 2 che starebbe causando una diffusione più rapida dei contagi nel sud-est del paese.

A riferirlo è stato il ministro britannico della Salute, Matt Hancock, il quale ha spiegato che sono stati accertati già mille casi nel Paese.

Nuova variante del Sars-Cov-2, quali sono i rischi?

Al momento non è noto se la nuova variante sia la stessa, o è simile, a quella individuata già in altri Paesi. Il Governo britannico ha tuttavia predicato la calma, spiegando che "resta comunque improbabile che questo Sars Cov 2 mutato non risponda ai vaccini". Questa nuova potenziale minaccia è già sotto la lente d’ingrandimento dell’Organizzazione mondiale della sanità.

La reazione dei virologi a questa nuova scoperta è stata tuttavia pacata. In molti hanno spiegato di non sentirsi particolarmente preoccupati. I vaccini dovrebbero comunque avere effetto anche sulle altre possibili varianti.

Il nuovo tipo di Sars-Cov-2

Circa un mese e mezzo fa, un’altra nuova mutazione era stata scoperta grazie ad alcuni studi condotti dai ricercatori dell’Università di Basilea e dell’Istituto di Biomedicina di Valencia.

Il nuovo tipo di Sars Cov 2 è stato chiamato 20A.EU1 e sarebbe iniziato a diffondersi nel corso dell’estate in diversi paesi Europei, probabilmente a causa del via vai di turisti dalla Spagna. A settembre la nuova variante rappresentava tra il 40 e il 70 per cento dei casi rilevati in Svizzera, Irlanda e Regno Unito. In seguito si era diffusa anche in Norvegia, Lettonia, Paesi Bassi e Francia e Italia.

Nel frattempo nel Regno Unito si prosegue con la campagna vaccinale a seguito del via libera dell’ente regolatore. E’ il primo Paese ad aver avviato la somministrazione del farmaco anti-Covid.

Nonostante ciò, e a seguito del numero di contagi giornalieri ancora troppo alti, cittadini britannici potrebbero presto tornare in lockdown. Già a partire da mercoledì.