Autore: Martina Bianchi

Coronavirus

Coronavirus, bollettino oggi 28 settembre 2020: Campania prima regione per contagi

Meno contagi in Italia, ma sale la percentuale di casi positivi rispetto ai tamponi effettuati. Campania regione a più alto contagio oggi, nessuna registra zero casi. Situazione grave in Francia e in Spagna, ma non va molto meglio in Gran Bretagna.

Il Ministero della Salute rende noto il bollettino sui casi positivi di coronavirus in Italia. Oggi, lunedì 28 settembre 2020 sono stati effettuati 51.109 tamponi, circa la metà rispetto alla maggior parte dei test giornalieri. I nuovi casi di Covid sono 1.494, gli attuali positivi 705 per un totale di 50.323. Nelle ultime 24 ore si registrano 16 morti, mentre sono 773 le persone dimesse e guarite per un totale di 225.190.

Il totale dei casi positivi di coronavirus in Italia raggiungono quota 311.364. Le vittime totali sono 35.851. Aumentano le terapie intensive a 264, i ricoverati con sintomi sono 2977. Le persone in isolamento domiciliare sono 47.082.

I nuovi casi di coronavirus per regione, 28 settembre 2020

Al primo posto c’è la Campania con 295 nuovi casi, seguita dal Lazio con 211, terzo il Veneto a +183. Fortunatamente sono più staccate le altre regioni, il che non è meno preoccupante. La Lombardia registra un aumento di 119 casi da coronavirus, a seguire la Liguria con 109, la Sicilia con 102, il Piemonte con 94, la Puglia con 90, l’Emilia Romagna e la Toscana con 85. Migliore la situazione nelle restanti regioni e nelle due Province autonome, anche se si deve tenere conto della popolazione e dei tamponi regionali effettuati. La Sardegna registra 37 nuovi casi di coronavirus, la Provincia di Bolzano 25, la Provincia di Trento 20, l’Umbria 11, la Basilicata 7, le Marche 5, la Calabria 5, l’Abruzzo e il Molise 4, il Friuli Venezia Giulia 2, chiude la Valle d’Aosta con 1. Purtroppo, nessuna regione ha registrato zero nuovi contagi.

La situazione in Europa

In attesa dei dati Covid in Europa, riguardanti la giornata di lunedì 28 settembre 2020, possiamo dire che la situazione è fuori controllo in Francia, dopo i contagi stazionano tra i 10mila e i 16mila circa da troppo tempo. Il tasso di positività ha raggiunto il 7,4%, quasi il 2% in più rispetto alla scorsa settimana. In forte aumento il numero di ricoverati e delle terapie intensive. Il rischio è di andare a un secondo lockdown totale.

Ma il Paese europeo che ha registrato più casi di coronavirus dall’inizio della pandemia è la Spagna, con 735.198, nel mondo, hanno fatto peggio nell’ordine: Stati Uniti, India, Brasile, Russia, Colombia e Perù. In Spagna sono già state introdotte ulteriori misure restrittive, soprattutto a Madrid, dove milioni di abitanti non possono muoversi se non per motivi di lavoro, studio o cure mediche.

La situazione è in peggioramento costante anche nel Regno Unito, dove sono state introdotte misure restrittive che potrebbero però, non bastare. Se nel nord-est dell’Inghilterra si è quasi in lockdown totale, a Londra non è così, eppure non sono mancate le manifestazioni contro le misure anti Covid.