Autore: Dario Marchetti

Demo gratuita - Idee di trading

2
Nov

Come gestire lo stress durante il trading online

I consigli per non farsi travolgere dalla tensione e mettere quindi in pericolo i propri soldi

Il trading online è un’attività di carattere finanziario e come tale è estremamente rischiosa. Quando si vede arrivare presso la nostra casella di posta elettronica una comunicazione in cui si prospettano lauti guadagni senza far niente, si è in presenza della classica pubblicità ingannevole. Un investimento di questo tipo, infatti, non fornisce alcuna sicurezza di guadagno, anzi, in base alle statistiche sono addirittura nove su dieci i trader che perdono i soldi investiti in questo genere di operazioni.

Lo ha affermato di recente anche il Sole 24 Ore e si tratta di un dato il quale dovrebbe spingere ad una seria riflessione chi abbia intenzione di provare a investire i propri soldi in asset come azioni, materie prime, valute (tradizionali o digitali) o comunque aperti alle contrattazioni sui mercati. Sono quindi in pochi, i trader che riescono a guadagnare e a fare di questo genere di investimento un vero e proprio lavoro.

La domanda che ci si dovrebbe porre è quindi la seguente: come si può guadagnare con il trading online? Una domanda semplice, che può trovare una risposta altrettanto semplice: predisponendo una rete di salvataggio intorno al proprio investimento. Tra i fattori che vanno considerati in questo quadro, c’è anche lo stress, che deve essere combattuto per evitare che possa fare danni.

A proposito dello stress

Per stress si intende la reazione biologicaevidenziata dal nostro corpo quando ci troviamo alle prese con un cambiamento percepito alla stregua di un pericolo. A produrlo è in particolare lavoro di un ormone, il cortisolo, i cui effetti possono risultare stimolanti nel breve periodo, andando a rilasciare energia al cervello, mettendolo in grado di affrontare al meglio una situazione di pericolo incombente.

Al tempo stesso può anche arrivare a livelli troppo alti, tali da danneggiare il sistema immunitario spingendo i soggetti colpiti ad ammalarsi con maggior frequenza rispetto a chi invece riesce a tenerlo sotto controllo. A gioco lungo, quindi, l’eccessiva produzione di cortisolo può portare a gravi conseguenze, in particolare alterando la percezione della realtà.

Lo stress può comunque essere considerato normale, considerato come nel corso di una giornata si possono presentare una infinità di situazioni in cui dobbiamo decidere quale tipo di atteggiamento adottare per dare risposte congrue e trasformarlo in qualcosa di positivo o perlomeno cercare di scansarne eventuali danni. In questi termini, lo stress diventa un fattore anche positivo, in quanto tiene desti i nostri sensi e ci mette in guardia sui potenziali pericoli insiti in una operazione che ci veda protagonisti, evitando una rilassatezza che può invece rivelarsi densa di pericoli.

Una dose normale di stress è assolutamente normale e non rappresenta un problema. Il problema si viene a creare quando invece la soglia di stress arriva ad un livello troppo elevato, tale da renderne problematica la gestione. La sua mancata gestione, in particolare, può rivelarsi del tutto negativa sui risultati delle attività in cui siamo coinvolti. Nel trading online, in particolare, esso è considerato un fattore assolutamente negativo e tale da aprire la strada ad esiti rovinosi.

Lo stress nel trading online

Nel trading online investiamo i nostri soldi in operazioni che possono essere a breve, medio o lungo termine. Soprattutto in quelle di breve termine, ad esempio nello scalping, le decisioni devono essere prese nell’arco di pochi minuti e sbagliare comporta una perdita finanziaria. Lo stress che si viene a formare può infine andare a inficiare le nostre scelte portando ad errori di valutazione i quali con ogni probabilità verrebbero evitati in condizioni normali.

In questi casi, le scelte sono affidate all’improvvisazione, mettendo da parte non solo la razionalità, ma anche ciò che magari era stato attentamente pianificato. In momenti di questo genere, il trader è colto da una vera e propria crisi di panico e vuole soltanto sottrarsi il prima possibile al succedersi degli eventi. Il risultato che ne deriva, a meno di provvidenziali colpi di fortuna, è il fallimento dell’operazione intr

Come si presenta

Tra i sintomi più evidenti dello stress, c’è la vera e propria incapacità di chiudere le posizioni quando ci si trova in perdita. Questo avviene perché non si accetta il fallimento, alla stregua di un attentato alla propria capacità. In tal modo, però, invece di minimizzare la perdita la si amplifica, con risultati che possono infine rivelarsi disastrosi, in quanto il trader cerca di invertire il trend andando contro la logica.

La cosa migliore da fare, quando si entra in questa spirale è fermarsi, prendersi una pausa di riflessione, evitando di rendere ancora più grave la cosa. Va però sottolineato come anche nel caso in cui si decida di uscire, si rischia di dare vita a decisioni sbagliate. In molti casi, infatti, può subentrare una vera e propria crisi d’astinenza, derivante dalla mancanza di quell’adrenalina che per molti investitori è una sorta di droga. Si affretta il ritorno all’operatività, senza però aver risolto il problema, il quale si ripresenterà in breve.

Come prevenire lo stress: il conto demo

Come si può prevenire lo stress? L’antidoto migliore è una ferrea programmazione, ovvero una pianificazione di tutto quello che concerne il trading online, partendo dall’analisi preventiva della situazione in cui vogliamo andare ad inserire le nostre operazioni. Solo una volta che avremo in mano un metodo operativo affidabile, frutto di lungo studio, potremo pensare di entrare sul mercato.

Come capire il momento giusto per farlo? Lo strumento migliore è senz’altro il cosiddetto conto demo, ovvero quella particolare modalità simulata che va in pratica ad emulare i mercati, con le turbolenze che li caratterizzano, in cui si possono testare le strategie senza dover puntare soldi reali. Secondo coloro che fanno trading in maniera professionale, sono necessari non meno di sei mesi preparatori su conto demo per poter arrivare al giusto grado di preparazione.

Gestire attentamente il proprio fisico

Va però ricordato come anche i migliori professionisti del trading online possano risentire del carico di stress che è il logico portato di una dura giornata di lavoro. Tra i modi migliori per evitare che ciò accada va ricordata una accorta gestione del proprio fisico, il quale andrebbe curato alla stregua di una macchina. Partendo magari da una vita regolare, in cui siano riservate le giuste ore al riposo, andando a formare una riserva di energia in grado di farci affrontare in maniera più idonea i trend in fase di formazione sui mercati e riuscire in tal modo a sfruttarli.