Clamorosa novità a «Don Matteo»: Terence Hill abbandona il ruolo, ecco chi lo sostituirà

Clamorosa novità a «Don Matteo»: Terence Hill abbandona il ruolo, ecco chi lo sostituirà

Tv Blog ha sganciato la bomba in anteprima: la tredicesima stagione di «Don Matteo» sarà l’ultima per Terence Hill. A sostituirlo sarà un nome molto noto del cinema italiano.

Quando pensiamo alla fiction televisiva Rai Don Matteo pensiamo automaticamente a Terence Hill nei panni del protagonista. Ma, si sa, il tempo è tiranno e prima o poi arriva per tutti il momento di farsi da parte.

Terence Hill saluta Don Matteo

Quella che verrà registrata nelle prossime settimane in vari posti d’Italia è la tredicesima stagione della fortunata serie tv di produzione Lux Vide. E, tristemente, corrisponderà con il saluto finale di Terence Hill. Un addio pesante ma inevitabile: Mario Girotti (il suo nome di battesimo) ha compiuto 82 anni il 29 marzo. Non è tuttavia chiaro se l’avanzare dell’età sia l’unica ragione che lo ha portato a salutare i colleghi e gli addetti ai lavori.

La notizia dell’avvicendamento di Terence Hill è stata data in anteprima da TV Blog, che ha anche svelato che il “passaggio di testimone” avverrà nella quarta puntata della tredicesima stagione.

A prendere il posto di Girotti sarà un attore italiano molto famoso: Raoul Bova, reduce dall’esperienza nella fiction Mediaset «Buongiorno Mamma», anch’essa prodotta da Lux Vide.

L’eredità di Terence

Stando a quanto riporta TV Blog, l’ingresso di Raoul Bova sarà l’unica vera grande novità, nel senso che la serie non cambierà nome e l’attore romano interpreterà lo stesso personaggio che per dodici stagioni è stato recitato da Terence Hill.

Un cambiamento oggettivamente scioccante, in quanto per 12 stagioni il volto principale della popolarissima serie tv era stato sempre lo stesso. Presto cominceranno le riprese e tra qualche mese l’attesissima tredicesima stagione andrà in onda sulle reti Rai.

Sarà curioso capire come gli autori abbiano immaginato di rendere televisivamente la consegna dell’eredità. Quel che è certo è che a milioni di telespettatori dispiacerà non poco salutare il Don Matteo “storico”. Di Mario Girotti restano le dodici lunghe stagioni prodotte fin qui e una parte della tredicesima.

Infine sono arrivate ulteriori conferme a un’indiscrezione lanciata qualche giorno fa: dopo anni di assenza, Flavio Insinna tornerà in pianta stabile nel cast della fiction.