Bus si schianta e prende fuoco in Bulgaria: 46 morti

Bus si schianta e prende fuoco in Bulgaria: 46 morti

L’incidente nella notte a Bosnek, a 40 chilometri da Sofia

Sono almeno 46 i morti nell’incidente che ha coinvolto un bus che trasportava turisti e che, dopo l’impatto, ha preso fuoco. Il tragico evento si è verificato in Bulgaria, nella zona di Bosnek (una quarantina di chilometri da Sofia) nella notte lunedì 22 e martedì 23 novembre. Le persone a bordo provenivano dalla Macedonia del Nord.

Bus in fiamme: a bordo c’erano 53 persone

A bordo viaggiavano 53 persone. Molti di loro erano bambini, alcuni dei quali hanno perso la vita. Chi si è salvato è riuscito a farlo perché è riuscito ad uscire dal mezzo lanciandosi dal finestrino, pur riportando ustioni che hanno reso necessario il ricovero.

Il rogo che ha interessato il bus ha praticamente incenerito il mezzo, facendo rimanere solo la carcassa.

Incidente pullman vicino Sofia, si proverà ad accertare la dinamica

Si sta lavorando per accertare la dinamica dell’accaduto, per capire se le fiamme si siano sviluppate prima dello schianto o se, invece, l’incendio sia stata la conseguenza dell’impatto avvenuto sull’autostrada.

Il pullman ha urtato un barriera autostradale, alla luce del fatto che, secondo quanto riporta la Bbc, una parte delle protezioni sono risultate danneggiate. Si proverà, dunque, a capire se alla base dell’accaduto possa esserci stato un malfunzionamento tecnico o un errore umano.

Bus in fiamme in Bulgaria: passeggeri reduci da una vacanza

Molti dei passeggeri che erano a bordo del mezzo stavano dormendo quando lo sviluppo della tragedia è iniziato. Quanto accaduto è il tragico epilogo di un viaggio organizzato per trascorrere una vacanza in Turchia.

Stando, infatti, a quanto emerso i passeggeri avevano trascorso alcuni giorni in visita ad Istanbul e stavano ritornando a casa verso Skopje, capitale della Macedonia del Nord.

Da parte del governo della Macedonia del Nord è emerso che, trattandosi di un mezzo immatricolato nel Paese, c’è la consapevolezza che buona parte delle vittime fossero di nazionalità macedone.

"Un’enorme tragedia" il commento del primo ministro bulgaro

"Un’enorme tragedia" è, invece, il commento che il primo ministro ad interim della Bulgaria Stefan Yanev riportato dalla stessa BBC, arrivato sul luogo dell’accaduto. "Speriamo - ha aggiunto - di imparare la lezione da questo tragico incidente e di poterli prevenire in futuro".