Autore: Fabio Antonio Cerra

Ecoincentivi - moto - scooter

31
Lug

Bonus moto 2020, dal 1° Agosto ecoincentivi per i veicoli a due ruote: ecco quanto si risparmia

Dal 1 agosto scattano nuovi incentivi per l’acquisto di moto e motorini elettrici, ecco quanto si può risparmiare con i nuovi ecobonus

I nuovi incentivi 2020 legati al Decreto Rilancio coinvolgono, oltre alle auto, anche i veicoli a due ruote, ovvero moto e scooter. Il nuovo ecobonus è di 3000 euro, e con la rottamazione può arrivare addirittura a 4000 euro.

Anche senza rottamazione

Il bonus moto 2020 è valevole sia per chi acquista una nuova moto o un nuovo scooter con rottamazione del vecchio veicolo, sia per chi acquista senza rottamare nulla. Nel caso di acquisti di scooter o moto elettriche senza rottamazione, grazie al bonus moto 2020 viene riconosciuto un contributo statale del 30% del prezzo d’acquisto (Iva esclusa) fino a un massimo di 3 mila euro.

Se si dovesse invece rottamare un motociclo Euro 0, 1, 2, 3, per l’acquisto di scooter o moto elettriche o ibride si avrà diritto ad un contributo del 40% del prezzo d’acquisto fino a un massimo di 4 mila euro. L’emendamento in questione estende il bonus moto anche ai modelli a tre e a quattro ruote, a prescindere dalla presenza o meno della rottamazione.

Il bonus moto 2020 viene concesso dal venditore sotto forma di sconto e sarà disponibile fino all’esaurimento dei fondi stanziati dallo Stato (7 milioni di euro). Per quanto riguarda la rottamazione, il ciclomotore per legge dovrà essere intestato alla stessa persona che acquisterà il nuovo veicolo, o a un suo familiare convivente da almeno 12 mesi.

Ulteriori incentivi regionali

Diverse Regioni italiane hanno deciso di integrare il bonus moto 2020 governativo previsto nel Decreto Rilancio, con nuove interessanti iniziative per i possibili acquirenti. Ad esempio, la Regione Lombardia, al fine di perseguire la lotta all’inquinamento atmosferico ha messo in atto misure concrete per la difesa della qualità dell’aria e della salute dei cittadini.

In questo modo viene così incentivata la dismissione dei veicoli più inquinanti con la loro successiva sostituzione con mezzi a basso impatto ambientale, sia da parte di cittadini che di imprese. Con le delibere approvate dalla Giunta Regionale nel 2019 (n. 2089 del 31/07/2019, n. 2090 del 31/07/2019 e n. 2157 del 23/09/2019), sono stati stanziati 26,5 milioni di euro per il periodo 2019-2020.

Il comune di Milano ha poi aggiunto fino a 1.800 euro di sconto per l’acquisto di moto e motorini e fino a 1.500 euro per bici elettriche senza obbligo di rottamazione.

Anche la giunta della Regione Lazio ha pensato di promuove l’acquisto di veicoli elettrici. Nella fattispecie, i veicoli che godranno degli incentivi saranno:

  • biciclette a pedalata assistita;
  • ciclomotori e motocicli elettrici a 2, 3 e 4 ruote e veicoli commerciali.

L’operazione riguarderà i comuni di Roma e Frosinone, e avverrà mediante l’erogazione di contributi ed agevolazioni. L’ammontare del contributo sarà pari al 30% del prezzo di vendita (Iva compresa) con i seguenti massimali:

  • 1.000 euro per i motocicli;
  • 700 euro per le biciclette a pedalata assistita e per i ciclomotori;
  • 2.000 euro per i veicoli elettrici commerciali.