Autore: Antonio Murante

Bonus di cittadinanza digitale, cos’è e come avere l’importo di 200 euro

Tra i vari emendamenti del Decreto Rilancio, un nuovo contributo per la cultura digitale tra le varie proposte al contrasto epidemico da Covid.

Tra le varie proposte presentate dai vari gruppi politici, quello che ultimamente risalta sul tavolo degli addetti ai lavori nel Movimento 5 Stelle è una nuova proposta, ancora in fase di approvazione, riguardante un ulteriore incentivo a favore dei cittadini è il «Bonus di cittadinanza digitale».

In cosa consiste questo Bonus?

Questo Bonus consiste a promuovere la diffusione della cultura digitale tra i cittadini a rischio di esclusione. Questo è quello che si legge nel testo di proposta del capogruppo della commissione Trasporti del Movimento 5 Stelle Scagliusi, quello di garantire un percorso sempre più al passo coi tempi ad una fase tecnologica sempre più all’avanguardia. L’importo o il contributo elettronico ha un valore pari a 200 euro e ne potranno beneficiare:

  • I ragazzi che compiranno 18 anni nel 2021
  • I cittadini con età superiore ai 65 anni

Anche se sinceramente il bacino utenti per usufruire del Bonus è un pochino limitato, è sempre un incentivo per la crescita in un settore che non ci vede protagonisti rispetto agli altri. Vediamo come funziona l’erogazione del Bonus di Cittadinanza Digitale: Il Contributo di 200 euro verrà erogato in maniera digitale tramite un Indirizzo di Posta Elettronica Certificata (la cosiddetta PEC) direttamente all’indirizzo digitale del cittadino.

LEGGI ANCHE: Bonus Bici 500 euro, come ottenerlo e chi può richiederlo

Come può essere usato questo Bonus?

Il Bonus che verrà erogato in forma digitale potrà essere utilizzato esclusivamente per l’acquisto di servizi informatici, software, apparecchiature, hardware etc etc. La necessità di emanare questo Bonus, oltre ai vari motivi legati al periodo di pandemia è dovuto anche al fatto che l’Italia si posiziona al quart’ultimo posto a livello dell’Unione Europea come paese riguardo alla digitalizzazione. Dati bassissimi per un paese che si sforza ad emergere dal punto di vista digitale.